Covid: nuova variante in Vietnam, quello che sappiamo finora

Si tratterebbe di un nuovo ceppo, che presenta alcuni tratti in comune con le varianti inglese ed indiana sinora conosciute.

News
Articolo di , 31 Mag 2021

Nuova variante di coronavirus individuata lo scorso weekend in Vietnam. Presenta alcune caratteristiche in comune con le varianti già rilevate in India e Regno Unito, e sarebbero proprio queste caratteristiche a rendere il virus più trasmissibile.

Proprio il ministro della Salute vietnamita, Nguyen Thanh Long, ha esplicitato che trattasi “… della variante indiana con mutazioni che originariamente appartenevano alla variante del Regno Unito”. Una variante che sarebbe alla base della veloce diffusione del virus dalla fine di aprile, con 3.600 persone contagiate in 31 città.

Il focolaio di questa variante è stato individuato a Ho Chi Minh, la città con maggior numero di abitanti del Paese, 13 milioni: le autorità hanno già annunciato una campagna di test a tutta la popolazione ed hanno rafforzato le restrizioni per contenere il contagio.

Al momento, sarebbero 4 i pazienti su cui è stata identificata questa nuova variante.

Da oggi vigono nuove regole sul distanziamento fisico per 15 giorni: chiusi ristoranti e negozi, sospese le attività liturgiche, e bloccati tutti gli eventi che contemperino più di 10 partecipanti.

I contagi verificatisi a Ho Chi Minh, inclusi quelli da nuova variante, si sono palesati per la maggior parte in una comunità di fedeli che frequentano una comunità cristiana della città: al momento, sono tutti in quarantena i cittadini che vivono nei pressi della comunità.

Al riguardo, così Matteo Bassetti, noto virologo che presenzia trasmissioni televisive in prime time e direttore malattive infettive San Martino di Genova: Non è la prima né sarà l’ultima. Dobbiamo continuare con quello che stiamo facendo. Abbiamo vaccini che funzionano bene anche con le varianti e dobbiamo vigilare attentamente. Si tratta di mutanti che arrivano dall’estero, ma non c’è niente di diverso che dobbiamo fare.”

Chiaro l’invito alla prudenza, senza generare facili ed controproducenti allarmismi.

Fondamentali saranno le prossime ore, a mano a mano che emergeranno informazioni più dettagliate su quest’ultima variazione del coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...