Christmas Gospel Concert

Costiera Amalfitana: cambia tutto, parte la ZTL territoriale

Valentina Cosentino

 

La costiera Amalfitana è vittima ogni estate in maniera particolare di un sovraffollamento veicolare che rischia di danneggiarne la bellezza e limitarne la fruibilità.

 

Dopo lunghi tavoli di concertazione nei giorni scorsi è stato finalmente firmato l’accordo tra i sindaci della Costiera Amalfitana e il prefetto, d’intesa con la Regione Campania e la Provincia di Salerno, per realizzare una Zona a Traffico Limitato (ZTL) di tipo territoriale tesa a regolamentare gli accessi sulla predetta Strada Statale per una viabilità sostenibile, contingentando a monte il flusso di veicoli sulla S.S. 163 “Amalfitana”.

 

La regione Campania metterà a disposizione le risorse necessarie per tale ambizioso quanto necessario progetto.

 

Il nuovo regime di traffico entrerà in vigore però solo dal primo aprile 2020.

Tra le prescrizioni previste vi sono le seguenti:

  • Circolazione consentita  solo i bus per il trasporto delle persone con lunghezza non superiore a 10,36 metri e nella sola direzione Positano-Vietri sul Mare (la regola non vale per i pullman SITA).
  • Nella direzione Vietri-Positano: dal primo giugno al 30 settembre non potranno transitare bus della lunghezza superiore ai 6 metri in due fasce orarie: dalle 9 alle 11 e dalle 16 alle 19.
  • Istituzione di un regime di targhe alterne dalle 10 alle 18 tra il 15 giugno e il 30 settembre e nei ponti festivi di Pasqua, 25 Aprile e Primo Maggio.
  • Istituzione del senso unico alternato nei comuni di Amalfi, Ravello, Paraiano e Positano: dal 15 giugno al 15 ottobre.
  • Istituzione di varchi Ztl territoriali che saranno collocati a Positano, Vietri, Agerola e Chiunzi  con controlli sia sul transito dei mezzi pesanti che sui posti auto.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu