Coronavirus: esposto il Crocifisso dei Miracoli nella Basilica del Carmine

Paola Palmieri

Il Crocifisso dei Miracoli come durante la peste del `600.

 

Nella Basilica del Carmine è stato esposto il Crocifisso dei Miracoli come durante la peste del ‘600.

 

Un’esposizione in via del tutto eccezionale dal momento che si è verificata solo nel 1656 per fermare la pestilenza, e nel 1688 in seguito al terremoto, durante le eruzioni del Vesuvio e nel primo sabato di quaresima.Da oggi nella chiesa che si trova nei pressi di piazza Mercato, è stato tolto il drappo rosso che copre l’antico Crocifisso di legno con i capelli di seta dorata.

 

Si racconta che nel quindicesimo secolo il crocifisso durante l’assedio aragonese del 1439 resistette ai colpi di bombarda sparati, rimanendo praticamente intatto, un vero miracolo, che è ormai è parte della devozione napoletana a distanza di anni. Una credenza popolare che torna utile ora per chiedere la grazia in un momento molto difficile come questo.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu