Concetta Pigna: storie di donne d’eccellenza della Campania

Concetta Pigna è la responsabile ricerca e sviluppo della Cantina sociale La Guardiense Guardia Sanframondi.

News
Articolo di , 07 Dic 2022
950

Concetta, o Titina, Pigna è un’agronoma, specializzata in economia e politica agraria, ed è la responsabile ricerca e sviluppo della cantina sociale La Guardiense di Guardia Sanframondi (Benevento).

Chi è Concetta Pigna

Tutto è iniziato dalla  passione, trasmessa in famiglia, per il territorio e per le persone che abitano il territorio. Titina ha frequentato la facoltà di Scienze Agrarie a Bologna, per capire come si organizzava l’agricoltura. Lì, ha fatto una scoperta importantissima: la profondità del rapporto tra sapere locale e sapere scientifico: “Solo a partire da questo rapporto può nascere lo sviluppo“.

Una volta tornata nelle sue terre, ha frequentato la scuola di specializzazione all’agraria di Portici, dove ha conosciuto il grandioso mondo scientifico che ruotava attorno a questa realtà.

Sapere scientifico e sapere locale

Ma come si svolgono le sue giornate? Sono molto complesse: “C’è il lavoro abituale e poi c’è il grande lavoro, che è quello di seguire la realizzazione dei progetti in essere. Credo molto in quello che faccio, perché vedo risultati tangibili e importanti“.

Essere donna, per Titina, non ha mai rappresentato uno svantaggio, anzi: “In quanto donna, non ho avuto grosse difficoltà in un percorso che viene ritenuto prevalentemente maschile. Le donne di questo territorio hanno un carattere indomito e il loro contributo è fondamentale. I miracoli li fanno solo i santi e le donne, come mi ha insegnato mia nonna“.

Alle donne che vogliono lavorare nel campo dell’agricoltura, Concetta dice: “Benissimo. Non mollate! L’agricoltura di questo territorio ha bisogno di uno sguardo plurale, soprattutto nel settore enoturistico. Chi meglio di una donna, abituata a prendersi cura della propria famiglia e degli altri, può accogliere ospiti che arrivano da fuori? Donne non mollate, faremo la differenza!“.

Tracciando un bilancio, Titina è molto soddisfatta del lavoro fatto fino a questo momento: “Misuro la mia soddisfazione sul fatto che tutte le persone che finora hanno lavorato con me sono diventate più brave di me“. E, in merito agli impegni per il futuro, aggiunge: “Mi concentrerò sulla sostenibilità e sull’impiego delle risorse primarie”.

Sempre con passione, determinazione e competenza.

Le eccellenti della Campania, 6 storie di donne” è un progetto promosso dalla Regione Campania “Direzione Generale Politiche Sociali e Socio – Sanitarie” ed è attuato da Sviluppo Campania Spa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...