Come preparare le Castagnole Salate in pochissimo tempo

Maddalena Sorbino

Le castagnole salate sono un’ottima alternativa per cucinare qualcosa di molto sfizioso. Inoltre, essendo una variante semplice e veloce, potrete prepararle non solo nel periodo di Carnevale ma ogni qual volta ne avrete voglia!

Siete privi di idee ma volete preparare un delizioso aperitivo per Carnevale?

Niente paura! La ricetta delle Castagnole salate fa proprio al caso vostro.

Tutti conosciamo l’antica tradizione che vede le Castagnole dolci protagoniste delle nostre tavole durante il periodo di Carnevale ma pochi ne conoscono la gustosa variante salata.

Insomma, tra coriandoli, vestiti e maschere esilaranti, questa ricetta renderà le vostre feste o i vostri pranzi ancora più simpatici e all’insegna del gusto.

Le Castagnole salate, proprio come la versione dolce, sono davvero saporite e possono essere preparate sia in versione fritta che al forno.

Unica differenza con quelle dolci, è data proprio dal fatto che queste salate hanno una croccantezza molto più spigliata data dalla crosta esterna.

Dunque, basteranno pochi ingredienti per renderle soffici e filanti, a prova di grandi e piccini!

La ricetta è composta da ingredienti semplici ed è anche molto veloce da realizzare. Infatti, è un’ottima merenda da preparare come alternativa anche durante l’inverno. Potrete così viaggiare con la fantasia, cambiarne il ripieno e sperimentare lo stesso sulla base dei più disparati salumi, formaggi e verdure… perchè no!

Vedrete, che siano calde o fredde, queste adorabili palline ripiene dal cuore bollente e filante conquisteranno i vostri cuore e non ne potrete più fare a meno!

 

Ingredienti per circa 30 Castagnole

 

  • 200 gr. di farina di tipo 00;
  • 1 uovo (2 se piccoli);
  • 30 gr. di burro o 30 gr di olio di semi;
  • 60 gr. di parmigiano grattugiato;
  • 4 cucchiai di vino bianco;
  • sale e pepe quanto basta;
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere;
  • 40 gr. di scamorza o formaggio;
  • 50 gr di prosciutto cotto;
  • Olio per friggere (se opterete per la versione fritta).

 

Preparazione

 

Come già detto, cucinare questa pietanza non è particolarmente difficile.

Iniziate prendendo un recipiente abbastanza grande. Versate all’interno la farina di tipo 00 e il lievito. Attenzione a setacciare il tutto molto attentamente, eviterete così, la presenza di grumi fastidiosi all’interno dell’impasto.

Successivamente, aggiungete il parmigiano grattugiato, il sale e il pepe. Mescolate ancora energicamente.

 

Quando il composto sarà abbastanza omogeneo, aggiungete l’uovo (o le uova), il burro precedentemente sciolto, il vino (mi raccomando, è importante che non scegliate un vino bianco dolce, ma secco, per esaltare il gusto dell’impasto!). Lavorate bene l’impasto. Se lo vedete troppo liquido o troppo secco, giocate con l’aggiunta della farina o del vino. Una volta raggiunta la consistenza gradita, formate una grossa palla di impasto. Riponete il tutto nel recipiente, coprite con un foglio di carta velina e lasciate riposare per circa 30 minuti. Terminato il tempo necessario, riprendete il vostro composto e staccate da esso delle piccole palline da circa 8/10 grammi ciascuna. All’interno di ognuna inserite il salume e il formaggio che avete scelto, richiudete poi e passate la pallina tra le mani, in modo tale da renderla omogenea.

 

Se decidete di cuocere in forno, preriscaldate a 180 gradi e posate le palline su un po’ di carta forno, spennellatele con olio evo e lasciate cuocere fino a doratura completa. Vedrete, ci metteranno circa 15/20 minuti.

Al contrario, per la cottura fritta, prendete una pentola molto alta, aggiungete l’olio per friggere e aspettate il momento adatto per calare le vostre castagnole all’interno. Un consiglio: se deciderete di cucinarle fritte, munitevi di carta assorbente, così da eliminare l’olio in eccesso!

Solo quando saranno ben dorate, potrete tirarle via e appoggiarle su un foglio di carta assorbente.

La cottura, vedrete, non supererà il minuto per ogni pallina. Una volta rimosso l’olio in eccesso, poggiatele in un vassoio, aggiungete sale e pepe (se preferite) e servitele ben calde!

Ecco a voi un piatto decisamente versatile e adatto ad ogni occasione.

Buon appetito!

 

Foto: Giallo Zafferano



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu