Cilento: i nidi delle tartarughe avranno una vigilanza speciale

Valentina Cosentino
Cilento: i nidi delle tartarughe avranno una vigilanza speciale
Vota questo articolo

La schiusa delle tartarughe è il momento più delicato della loro riproduzione. I nidi delle Caretta Caretta, le tartarughe marine particolarmente diffuse nel Mediterraneo, rischiano ogni anno di essere distrutti per ignoranza o distrazione anche perché, come spesso accade, sono bene nascosti dalla sabbia.

Quest’anno la Stazione Zoologica Dohrn affiderà le uova di tartaruga ai volontari della Sea Shepherd, un organizzazione che 40 anni si batte in tutto il mondo per la caccia alle foche, alle balene ed ai delfini  e per lo sfruttamento indiscriminato ed illegale delle risorse ittiche

Sessantaquattro volontari dell’organizzazione da tutta Italia e dalla Svizzera tra il 17 giugno ed il 30 luglio controlleranno e sorveglieranno le spiagge cilentane per individuare i nidi e per allertare la Stazione Zoologica perchè possano essere adeguatamente messi in sicurezza

I volontari della Sea Shepherd saranno accolti da alcuni comuni cilentani che hanno messo a disposizione  degli alloggi, inoltre l’accordo è stato fortemente voluto no solo dalla stazione Dohrn, ma sostenuto anche dalla Regione Campania che ha investito a favore del progetto un piccolo fondo.



Comments to Cilento: i nidi delle tartarughe avranno una vigilanza speciale

  • Ogni tanto una notizia positiva fa bene !

    Gian Franco Mascoli 10 maggio 2017 10:28 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu