Capitale italiana della Cultura, Procida è tra le dieci finaliste

Grande Napoli

Tra le dieci finaliste c’è anche l’isola di Procida, unica campana tra le  candidate a diventare Capitale italiana della cultura per il 2022. La giuria nominata dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo ha comunicatoproprio questa mattina i progetti selezionati. Oltre a Procida concorreranno Ancona, Bari, Cerveteri, L’Aquila, Pieve di Soligo (Treviso), Taranto, Trapani, Verbania e Volterra (Pisa).

 

L’isola di Procida è interamente coinvolta nel processo grazie anche al Comitato Promotore e dal Comune che sono stai in grado fin ad ora a dare il via ad un’azione dal basso in cui tutti i cittadini si sentano coinvolti nella valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale dell’isola.

 

La regia di questa candidatura è affidata ad uno specialista nel settore: Agostino Riitano,  project manager supervisor di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, con il suo aiuto sarà pronto entro il 2 marzo il dossier da presentare alla commissione del MiBact che valuterà la candidatura.

 

“E’ stata premiata la nostra capacità progettuale – commenta Riitano – e da oggi Procida, prima isola a candidarsi, può essere fiera di rappresentare la Campania e le piccole isole d’Italia, i Campi Flegrei con la loro storia millenaria e, soprattutto, l’ambasciatrice di una cultura che non isola, come dal claim che avevamo ideato prima della pandemia e che ora diventa ancora più centrale”.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu