Caos trasporti, Anm in tilt. Ecco cosa sta accadendo

Grande Napoli
Caos trasporti, Anm in tilt. Ecco cosa sta accadendo
Vota questo articolo

L’amministratore unico dell’Azienda napoletana mobilità (Anm), Ciro Maglione, ha rimesso il mandato nelle mani del sindaco, Luigi de Magistris.
Maglione si è insediato al vertice dell’azienda di trasporto pubblico del Comune di Napoli appena dieci mesi fa avviando un programma di riorganizzazione dell’azienda.

el prendere atto delle dimissioni di Ciro Maglione il sindaco, Luigi de Magistris ringrazia l’amministratore “per la dedizione e la professionalità” riconoscendogli di aver conseguito “obiettivi significativi nonostante le tante difficoltà di questa fase particolarmente delicata e complessa della vita della nostra azienda di trasporto pubblico, in ordine alla quale si sono imposte e si imporranno scelte dolorose”.

“Confidando nel tuo ben noto senso di responsabilità, ti chiedo di restare alla guida dell’azienda per il tempo necessario alla ricostituzione dell’Organo di Amministrazione” si legge in una nota che il primo cittadino ha indirizzato a Maglione. Il sindaco de Magistris ha disposto la pubblicazione di un avviso pubblico “per la presentazione di candidature per la nomina dell’amministratore unico ovvero dei componenti del consiglio di amministrazione di ‘azienda napoletana mobilità spa”.
Ciro Maglione, amministratore unico dell’Anm (Azienda napoletana mobilità), motiva  così la decisione di rimettere nelle mani del sindaco di Napoli Luigi de Magistris il mandato ricevuto a giugno 2017.

“Voglio ringraziare il sindaco per la fiducia accordata -spiega Maglione-e quanti mi hanno coadiuvato e aiutato nel compito di mettere in sicurezza l’azienda nel momento più difficile della sua storia. In questi mesi di lavoro incessante abbiamo realizzato una radicale riorganizzazione delle risorse umane, l’efficientamento dei processi produttivi e una netta riduzione della perdita mensile passata da 2,5 milioni di euro del 2016 a 800 mila al 31 gennaio 2018”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu