Campania verso la zona arancione: le regole da seguire

covid, suddivisione in colori delle regioni d'Italia

Rt sceso intorno ad 1, probabile il passaggio della Campania a zona arancione.
Si attende la decisione della Cabina di Regia oggi, ecco le regole da seguire.

 

Zona arancione prevista per la Campania, che per la seconda settimana di seguito viaggia sotto la soglia dei 250 contagi cumulati alla settimana per ogni 100.000 abitanti.

In particolare, si rileva la riduzione dell’Rt, sceso intorno al valore di 1.

 

L’Ordinanza che aveva portato la regione in area rossa scade, infatti, il 6 aprile. Il passaggio ad un regime di minori restrizioni, quale quello arancione, potrebbe avvenire il 7 aprile, pertanto.

Tutto questo salvo che la Regione non chieda in modo esplicito al Governo di permanere in area rossa.

 

Attendiamo, quindi, la decisione della Cabina di Regia, che avrà luogo nella giornata di oggi.

In zona arancione saranno consentiti gli spostamenti all’interno del proprio comune, mentre non è possibile spostarsi tra regioni. Sempre all’interno del proprio comune sono consentite visite ad amici e parenti. Questo sempre col vincolo orario del cosiddetto coprifuoco, dalle 5 del mattino alle 22 di sera.

 

A coloro che si trovano in zona arancione e che vivono in un comune con meno di 5.000 abitanti sarà permesso spostarsi in un raggio di 30 km. Ma non sarà comunque possibile recarsi verso i capoluoghi.

Sempre all’interno del proprio comune via libera a passeggiate, mentre per lo sport si potrà andare anche al di fuori del perimetro comunale; questo pur sempre nel rispetto del distanziamento di 2 metri tra una persona e l’altra.

 

Chiusi bar e ristoranti che possono lavorare con l’asporto, mentre saranno aperti i negozi.

Chiusi cinema, teatri e musei.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu