Caldo su Napoli: altro che primavera, in città sembra estate

Grande Napoli
Caldo su Napoli: altro che primavera, in città sembra estate
Vota questo articolo

 

Aspettando Apollo: arriva il tanto agognato caldo, il sole e i tipici temporali pomeridiani che renderanno l’atmosfera ancor più magica e spettacolare…dunque siamo pronti, arriva l’anticiclone “Apollo”, che prende il nome dal Dio del Sole, ma non potrebbe che essere così. Ci giungono talora critiche sull’utiizzo di nomi della mitologia greca o latina, ma queste sono le nostre radici, che ci hanno reso un paese invidiato per cultura e patrimonio e noi non possiamo che tenerne conto per comunicare con il nostro pubblico.

Da Giovedì 19 un vasto campo di alta pressione posizionato sull’Europa centrale, e originatosi in Africa, scenderà di latitudine invadendo gradualmente l’Italia a partire dalle regioni settentrionali, verso quelle centrali e infine quelle meridionali.
Il cuore caldo dell’anticiclone pulserà maggiormente al Nord dove si registreranno temperature più alte rispetto al resto d’Italia.
I dati del Centro Europeo, Ecmwf, ci inducono a pensare che la presenza di Apollo sia abbastanza duratura, tanto da proteggere l’Italia almeno fino al 25 Aprile, prospettando il weekend del 21-22 Aprile ampiamente soleggiato, e il giorno della Festa della Liberazione d’Italia con bel tempo e clima gradevole.

Attenzione comunque, perché man mano che l’anticiclone investirà l’Italia, sulle regioni centro-meridionali si potranno sviluppare dei temporali pomeridiani, localmente anche forti.

I primi ponti della primavera sono ormai alle porte, si avvicinano infatti il 25 Aprile e il 1° Maggio, occasioni per potersi concedere qualche giorno di vacanza prima dell’estate. Vediamo insieme dunque quali sono le prospettive meteo per queste festività.

 

Gli ultimi aggiornamenti elaborati dai principali modelli di previsione presentano una tendenza molto interessante, in linea con le ipotesi che si tratti di una stagione primaverile alquanto altalenante, dominata da perturbazioni atlantiche alternate a periodi più stabili e soleggiati. La festa delle Liberazione d’Italia pare rientrerà proprio all’interno di quest’ultima fase, con l’anticiclone africano, ma probabilmente anche quello delle Azzorre a dominare la scena, a garanzia di una splendida giornata di sole un po’ su tutto il nostro Paese. Anche il clima potrebbe risultare molto gradevole, anzi anche caldo con possibili fiammate africane, specie al Sud. Insomma il 25 Aprile potremo avere quasi un primo assaggio d’estate, con possibilità anche per le prime gite al mare.

 

Potremmo essere altrettanto fortunati per la festa dei Lavoratori? Il 1° Maggio seguirà questo trend o avremo delle sorprese? Analizzando le mappe esclusive a nostra disposizione pare che anche in questo secondo ponte pre-estivo l’anticiclone potrebbe essere ancora protagonista, tuttavia sarà maggiore il rischio che esso venga ostacolato da infiltrazioni atlantiche, responsabili di un aumento della copertura nuvolosa e anche qualche temporale, soprattutto sulle aree alpine e prealpine in locale estensione anche alle pianure. Vista la distanza temporale si tratta naturalmente soltanto di proiezioni, vedremo dunque nei prossimi giorni come evolverà la previsione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu