Caipirinha, Caipirinha: un piccolo capolavoro in scena al Nuovo Teatro Sanità

Grande Napoli
Caipirinha, Caipirinha: un piccolo capolavoro in scena al Nuovo Teatro Sanità
Vota questo articolo

 

Questi tre ti stanno subito simpatici!

Bob il creatore di cocktail filosofici (un misurato e bravissimo Andrea De Goyzueta ), Vincenzo l’irascibile buono (lo spontaneo ed intenso Giovanni Granatina) e Walter l’inquieto (un energico Fabio Rossi dai tempi comici esilaranti) sono amici, da sempre, forse ancor prima di nascere. Abitano nello stesso paesino di Torrepaduli in un sud Italia degli anni 70/80, li seguiamo dalle scuole elementari fino ad Ottobre 2017, in un continuo rimando di ricordi, flash, riprese e riprese delle riprese, specialita’ della scrittura di Sara Sole Notarbartolo, autrice del testo e regista della piece.

 

Il quarto protagonista e’ Wilma, la donna della vita, la donna sempre presente, mai vista, eppure chiunque fosse seduto in platea l’ ha immaginata e l’ha vista presente in scena, perche’ i tre attori (e la Notarbartolo) l’hanno fatta vivere, ci hanno fatto ridere con lei e ce l’hanno fatta vedere tra le braccia di tutte e tre.

 

Si esce contenti dal Teatro della Sanità, teatro ricavato da una bella chiesa antica vicinissimo a piazza S. Vincenzo, nel cuore della Sanita’, si esce con un sorriso sulle labbra per aver visto fluire del sentimento tra i tre personaggi, i tre attori (quattro con l’eterea Wilma ) e l’autrice e regista.

Si va via contenti nonostante piccole imperfezioni, nel caso di alcuni dialoghi in cui gli attori si sovrappongono troppo con toni e posture un po’ sopra le righe, ma sono annotazioni  forse più legate ad un gusto personale. Quello che rimane e’ la sensazione di andare a casa volendo bene a questi tre amici cosi diversi tra di loro, ma cosi unici.

 

Del testo colpisce la scrittura di Sara Sole, così semplice e poetica, che ti fa venir voglia di dire alla fine non “Questo lo sapevo fare anche io “, ma “Questo lo volevo fare io ”

 

Buone le luci di Paco Summonte ( forse qui si poteva osare e dipingere un po’ in piu’ ).

 

In scena fino a Domenica 23 Ottobre e poi si spera in altri teatri della citta’ e d’Italia.

 

CAIPIRINHA, CAIPIRINHA!

scritto e diretto da Sarasole Notarbartolo
con Andrea de Goyzueta, Giovanni Granatina, Fabio Rossi
disegno luci Paco Summonte
costumi e allestimento scenico Gina Oliva
produzione in collaborazione con Ex Asilo Filangieri e Nostos Teatro

 

La recensione è firmata da Nico Ciliberti



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu