La brioche col tuppo del Bar Salvo e la ricetta originale

La brioche col tuppo del Bar Salvo e la ricetta originale
3 (60%) 1 vote

La dolce storia del Bar Salvo,punto di riferimento al Vomero per la colazione ,e la ricetta della sua soffice brioche col tuppo.
Una tradizione che dura da sessant’anni e non delude mai!

Una storia lunga sessant’anni quella del Caffè Salvo che dal 1948, con la prima attività aperta da Gennaro Romano, delizia i palati dei napoletani con le sue soffici prelibatezze ed ottimi caffè. Si sposta al Vomero nel 1955 e nonostante altri bar storici riesce ad affermarsi nel quartiere diventando un punto di riferimento per la colazione, in particolare la dolce attrattiva sono i suoi inimitabili cornetti di pasta sfoglia con crema, graffe e brioches artigianali.

Successivamente la gestione è passata al figlio Luigi che insieme alla moglie Raffaella e al suocero Ettore Festa, pasticciere napoletano, portano avanti una tradizione fatta di ingredienti semplici e di qualità , un laboratorio  che inizia a sfornare alle cinque del mattino cornetti  dalla sfoglia lavorata col burro e soffici brioche.

Il bar ci rivela la ricetta di una sua eccellenza la mitica brioche col tuppo, e sicuramente non possiamo  esimerci dal provarla….sarebbe un’ingiustizia per il palato!

Cosa Serve

    • 1 kg di farina
    • 150 gr di zucchero
    • 150 gr di burro
    • 5 uova
    • 50 gr di lievito di birra
    • 30 gr di sale
    • 300 gr di acqua

Come si fa

    • Setacciare la farina ed aggiungere lo zucchero, il lievito sciolto in un po’ di acqua tiepida, il sale ed inserire tutto in un’impastatrice.
    • Iniziare ad impastare, inserendo le uova una alla volta, aggiungere il resto dell’acqua, lasciare incordare l’impasto ed infine unire il burro a pezzetti.
    • Lasciare lievitare l’impasto fino a che non raddoppia il volume. Tagliare la pasta a pezzi e formare le brioche nella maniera tradizionale con il tuppo, metterle sulla teglia e lasciare lievitare ancora sempre fino a che il volume sia raddoppiato.
    • Spennellare le brioche con uovo battuto e latte. Mettere a cuocere in forno a 180° per 20-25 minuti.

La ricetta è ripresa dal sito www.lucianopignataro.it



Comments to La brioche col tuppo del Bar Salvo e la ricetta originale

  • Che tipo di farina occorre?

    Anna Ippaso 3 novembre 2016 10:43 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu