Botti di Capodanno: 46 feriti a Napoli, anche due bambini piccoli

Grande Napoli
Botti di Capodanno: 46 feriti a Napoli, anche due bambini piccoli
Vota questo articolo

Il bilancio è di 46 feriti a Napoli per i botti di Capodanno. Nella notte di San Silvestro purtroppo il più grave è un bambino di 9 anni, ricoverato all’ ospedale pediatrico “Santobono” con ferite alle mani ed ustioni. Un altro bambino è rimasto ferito a Pratola Serra (Avellino) e trasportato a Napoli. Per entrambi la prognosi è di 30 giorni

Un ragazzo di 17 anni è rimasto ferito a una mano per aver raccolto un petardo inesploso a Napoli a Secondigliano. Lo scoppio ha interessato tre dita di una mano. Il 17enne è stato trasportato all’ospedale «San Giovanni» e successivamente trasferito al «Pellegrini».

A San Giorgio a Cremano una ragazza di diciassette anni ha riportato ferite lacero contuse al volto a seguito dello scoppio di un petardo.Mentra a Portici un 33enne ha riportato l’amputazione del secondo e terzo dito della mano sinistra.

31 i feriti a Napoli città, tra i quali cinque minori, 15 in provincia, con due minori.
Due dei feriti sono stati colpiti da proiettili vaganti.
Il dato dei feriti per i botti nella notte di San Silvestro continua a calare. L’ anno scorso furono 51 i feriti nel Napoletano.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu