Borghi nascosti: alla scoperta di Montesarchio

Napoletanità
Articolo di , 10 Apr 2021

Tra i borghi nascosti della Campania, vi è sicuramente il meraviglioso e caratteristico borgo di Montesarchio.

Sull’origine del toponimo, due sono le ipotesi più accreditate: la prima è la derivazione da Mons arcis, monte forte, cioè monte munito di difese e la seconda da Mons arcolo, monte di Arcolo, il primo condottiero longobardo che fortificò il paese con un castello.

 

La storia

 

La storia di questo luogo è davvero ragguardevole. Inizialmente era l’antica città sannitica di Caudium che fu in seguito occupata dai romani. Molti, infatti, sono i ritrovamenti che collegano a quest’epoca il borgo, come le terme e l’acquedotto.

La torre di avvistamento sul colle fu eretta, invece, quando Caudium si sviluppò intorno alla Via Appia che collegava Roma a Brindisi.

Fu qui che il popolo longobardo edificò il castello nel VII secolo, collegandolo alla torre attraverso a un sotterraneo e fondando il centro più antico del borgo: Latovetere.

Più tardi, invece, furono i normanni a costruire sull’altro pendio Latonuovo, la parte più recente.

Ciò che sappiamo con esattezza, però, è che Montesarchio fu feudo dei D’Angiò, dei Della Leonessa, dei Carafa e dei D’Avalos. In seguito fu concesso a Ferdinando II di Borbone e la torre e il castello furono trasformati in prigioni di Stato.

Il carcere venne poi chiuso nel 1950.

 

Cosa vedere

 

Se avete intenzione di fare una gradevole passeggiata in uno dei posti più suggestivi della Campania, questo è ciò che fa al caso vostro!

La posizione centrale del paese fa si che possiate facilmente raggiungere ogni punto dove desiderate andare.

Consigliamo, senza dubbio, di andare a visitare la meravigliosa piscina dalla quale potrete godere del panorama mozzafiato che regala il Castello longobardo.

All’interno di esso, inoltre, è situato il Museo Nazionale del Sannio Caudino dove potrete ammirare i numerosi reperti archeologici. Nella Torre, invece, potrete osservare, grazie all’aiuto delle tecnologie, il Vaso di Assteas, usato durante il simposio per mescolare il vino con l’acqua e le spezie. È sicuramente uno dei reperti più belli risalenti al IV secolo a.C..

Periodicamente, inoltre, il paese è attraversato da molte feste come quella religiosa del Corpus Domini e “i giorni del Borgo”. Durante la seconda di queste, che avviene in settembre, riecheggiano per tutti i luoghi le tradizioni popolari e culturali del paese.

Da non perdere sono anche la Fontana dell’Ercole e la Chiesa dell’Annunziata.

La prima, simbolo di Montesarchio, è situata in Piazza Umberto I, proprio dove si affaccia la suddetta Chiesa.

Scendendo invece dal Castello, rimarrete estasiati dall’Abbazia di San Nicola e dalla Chiesa di San Francesco che si trovano dalla parte di Latovetere.

La prima è davvero importante, in quanto conserva un celebre dipinto raffigurante la Deposizione di Cristo di Giovanni Bernardo Lama.

La chiesa e il Convento di San Francesco, invece, è molto nota in quanto la sua facciata fu fatta ad opera di Luigi Vanvitelli.

 

Insomma, un luogo che accoglie sacro e profano dal quale ritornerete certamente arricchiti grazie ai luoghi meravigliosi che custodisce!

Fonti:

Montesarchio

borghistorici.it

Foto: https://borghipiubelliditalia.it/borgo/montesarchio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...