L’Ospedale San Gennaro alla Sanità dedica una intera struttura ai malati terminali

Un nosocomio che offre ai propri pazienti il massimo del comfort, della cura ma anche la bellezza della comunità creando un ambiente intimo e collettivo al tempo stesso.

News
Articolo di , 17 Nov 2023
314
Foto Asl Napoli 1

Una struttura interamente dedicata alle cure e ai bisogni dei pazienti con patologie croniche e terminali: l’iniziativa  prende il posto dell’ex presidio San Gennaro nel cuore della Sanità, dando un importante contributo al funzionamento della sanità per tutti.

L’ Hospice San Gennaro offre servizi e risposte a chi soffre di malattie croniche e evolutive, con un complesso integrato di prestazioni che includono quelle mediche, infermieristiche, riabilitative ma anche psicologiche e sociali. L’importanza dello status emotivo è considerata parte delle cure mediche, sottolineando anche la rilevanza delle interazioni umane e sociali.

Alta velocità Napoli-Bari, in estate il treno accelera: 2 ore e 40 invece di 4 da una città all'altra

Hospice San Gennaro, una struttura di cura medica e psicologica

L’Hospice San Gennaro sorge al quarto piano dell’ ala Est del presidio sanitario e ha una superficie di 1.500 metri quadrati divisi in questo modo: un’area destinata alle residenze (725 metri quadrati), una alla valutazione delle terapie (di 115 metri quadrati), una terza generale di supporto (di 200 metri quadrati con 460 metri quadrati di spazi utili come collegamento funzionale).

Tutte le stanze di degenza sono singole, con il massimo dei comfort per i pazienti, dagli arredi ai letti: sono a tre sezioni con materasso anti decubito e spazio sufficiente ad ospitare un accompagnatore durante le ore notturne. Spazi appositi sono dedicati alla colazione, al pranzo e alla cena: tutto è volto a contribuire al benessere del paziente, fornendo l’ambiente intimo di casa con il piacere delle vita comune. “L’obiettivo è stato quello di realizzare una struttura capace di interpretare le esigenze ed essere in sintonia con le emozioni e le difficoltà di pazienti, accompagnatori ma anche degli operatori», illustra l’arch. Antonio Bruno dell’ASL Napoli 1 Centro. «Volevamo dar vita ad un ambiente che potesse alleviare le sofferenze e trasmettere serenità, per questo sono state scelte finiture, colori e arredi in grado di trasmettere quanto più possibile il “senso della casa” e quindi un ambiente accogliente, familiare». 

I pazienti saranno controllati, naturalmente, dal personale medico 24h su 24. Oltre al comfort, anche la bellezza dell’arte trasmette ai degenti un senso di sollievo e comunità: opere pittoriche abbelliscono le pareti della struttura, raffiguranti immagini che rimandano ad una dimensione collettiva. Un esempio? Vediamo dipinti e opere raffiguranti simboli come il Vesuvio, la risata, la mano, Sant’Antonio, la Madonna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...