Apre al pubblico la villa romana di Ponticelli, un tesoro nascosto che non ti aspetti

Grande Napoli
Apre al pubblico la villa romana di Ponticelli, un tesoro nascosto che non ti aspetti
Vota questo articolo

Domani verrà riconsegnata alla città la villa rustica romana di Caius Olius Ampliatus a Ponticell

Che la storia si respiri ovunque a Napoli è cosa risaputa, c’è tanto però del nostro patrimonio di cui non siamo a conoscenza. Accade, ad esempio, con la villa romana di Caius Olius Ampliatus, un tesoro celato da mura di cemento che da domani verrà ufficialmente riconsegnato al pubblico e al quartiere di Ponticelli.

Infatti, sabato 18,  alle ore 11,00, insieme al sindaco, Luigi De Magistris, e alla sovrintendente ai beni archeologici della Campania, Adele Campanelli, il presidente del club Rotary Napoli Est, Ludovico Russo, riconsegna alla città il sito archeologico della villa romana di Ponticelli, in via Decio Mure Console Romano.

Si tratta di una villa rustica romana di epoca repubblicano-imperiale (I sec a.c – I sec d.c), con locali destinati alla produzione dell’olio e del vino. I lavori di recupero hanno consentito di stabilire che l’antico edificio fu distrutto dall’eruzione del Vesuvio del 79 d. C., la stessa che seppellì Pompei, Ercolano e Stabiae.

Per l’impegno di un gruppo di club napoletani e del distretto Rotary, insieme al gruppo rotariano di comunità e al Rotaract di Napoli Est, riapre una struttura ricca di fascino e storia, che vuole e può diventare presidio di cultura per una comunità che non vuole essere identificata con le immagini tristi legate ad atti di criminalità e violenza.

 La villa fu scoperta all’indomani del terremoto dell’ottanta durante i lavori di scavo per le fondazioni dei palazzi del lotto Zero a Ponticelli. Nel 2007, il sito fu poi chiuso da un muro di cemento che avrebbe dovuto proteggerlo, ma che in effetti lo ha nascosto alla comunità. lo sforzo dei volontari del Gruppo Archeologico Napoletano ha permesso l’apertura al pubblico della villa fino a quando l’incuria del tempo non ha impedito i nuovi accessi.

Il club Rotary Napoli Est ha adottato il sito da due anni ed ha avviato un progetto di recupero per la rifunzionalizzazione. Sono stati spesi oltre 30.000 euro per permettere gli allacciamenti alle reti, la messa in sicurezza delle coperture e della recinzione e la sistemazione dei percorsi.

In più, sempre sabato mattina, il pubblico sarà accolto da Paolo Sha-One che completerà una grande opera murale che rappresenterà “l’invito ad entrare” per tutti quelli che si troveranno a percorrere l’asse viario di Via di Villa Romana. Il sito sarà poi curato costantemente, d’ora in poi, attraverso l’impiego dei giovani di Ponticelli della cooperativa Arginalia (altra iniziativa Importante d’impegno civile e sociale nell’area orientale di Napoli)

Informazioni
Quando: Sabato 18 giugno 2016, alle ore 11,00
Dove: villa romana di Ponticelli, in via Decio Mure Console Romano ad angolo con via Villa romana (all’interno del Lotto Zero e adiacente all’Ospedale del Mare)
Info e Contatti: Giuseppe Nardini peppenardini@gmail.com 3284157501



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu