Apertura straordinaria dei “cubicoli floreali” di Pompei

Paola Palmieri

 

Giovedì 19 e venerdì 20 dicembre  i visitatori potranno finalmente ammirare da vicino gli affreschi in corso di restauro dei “cubicoli floreali”  della Casa del Frutteto a Pompei. L’intervento in corso, a cura dei restauratori del Parco Archeologico di Pompei, è realizzato con fondi ordinari. I restauratori saranno a disposizione durante le due giornate, per mostrare e raccontare le minuziose tecniche di restauro applicate alle pitture in attesa della riapertura definitiva dell’intero complesso il 1 Febbraio 2020.

 

Gli affreschi raffigurano in uno degli ambienti un giardino luminoso, immaginato di giorno nel pieno rigoglio del verde, con una tale precisione di dettagli da rendere possibile il riconoscimento delle specie vegetali e nell’altro, un giardino immerso nel buio della notte, con tre alberi di diversa grandezza, tra cui il grande fico con il serpente, auspicio di prosperità.

Limoni e corbezzoli, piante da frutto e ornamentali, uccelli svolazzanti, e un albero di fico a cui è avvinghiato un serpente. Così erano decorati i “cubicoli floreali” (stanze da letto) della Casa del Frutteto a Pompei.

Una vegetazione lussureggiante dipinta sulle pareti, ad avvolgere il riposo degli antichi abitanti di questa dimora posta su via dell’Abbondanza, che conserva uno dei più begli esempi di pittura di giardino rinvenuti nella città.

 

Durante le festività natalizie dal 23 dicembre i visitatori di Pompei, inoltre, potranno ammirare anche la Casa dell’Efebo e di Trittolemo.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu