Addio taccuino, a Napoli la multa si farà con tablet e prova fotografica

Grande Napoli
Addio taccuino, a Napoli la multa si farà con tablet e prova fotografica
Vota questo articolo

483 tablet in grado di garantire tempi molto più rapidi nelle notifiche

Sta per arrivare a Napoli una vera e propria rivoluzione nel mondo delle multe: sparisce il caro vecchio taccuino ed entra in campo il tablet. Dal 2 gennaio a Napoli le multe verranno elevate in digitale su un tablet che fruirà di una specifica app.

Questa svolta 2.0 è frutto di un bando per la semplificazione vinto da Rti Finmeccanica/Leonardo che doterà vigili urbani e ausiliari del traffico di 483 tablet in grado di garantire tempi molto più rapidi nelle notifiche, e precisione nell’accertamento delle violazioni in modo da favorire un’istruttoria che renderà inattaccabili le multe davanti al giudice di pace.

«In questo modo – ha detto l’assessore al Bilancio Salvatore Palma – poniamo un freno a una serie di fenomeni legati alla mancata riscossione delle multe. Recuperiamo entrate, abbattiamo il numero di contenziosi, conteniamo gli oneri aggiuntivi che derivano dalle liti che, grazie al nuovo sistema tecnologico, diminuiranno sensibilmente. Le notifiche saranno molto più puntuali e tempestive in modo che il cittadino in errore sia indotto a non reiterare la stessa condotta. Diminuisce inoltre il ricorso al materiale cartaceo e cala di 4 euro il costo delle notifiche che passa da 18,52 a 14,50 euro».

 

«Un sistema teso a perfezionare i controlli ma anche ad offrire maggiori opportunità ai cittadini che potranno visionare direttamente attraverso il sito web la contravvenzione con in allegato la foto. E la lavorazione delle sanzioni consentirà di liberare personale da destinare ad altri incarichi, con più agenti in strada. I tablet verranno distribuiti uno per pattuglia: una stampante collegata allo strumento consentirà di stampare il bollettino da pagare che verrà lasciato sulla macchina. Grazie al Gps l’individuazione del luogo dell’infrazione non potrà essere più equivocato. Una volta registrata, la multa viene trasferita in tempo reale al Servizio Centrale del Comune: la notifica a casa nel giro di 15/20 giorni. I pagamenti saranno possibili anche via internet. Soddisfatto il sindaco de Magistris: «Col nuovo sistema digitale puntiamo a combattere l’evasione, a un minor numero di contenziosi e a ridurre la burocrazia».

 

Fonte Corriere del Mezzogiorno



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu