A Torino una napoletana sul palco degli U2 e Bono intona “Torna a Surriento”

Valentina Cosentino

A Torino una napoletana sul palco degli U2 balla con Bono, ed il cantante rende omaggio alla città intonando i primi versi di Torna a Surriento.

Il primo weekend di settembre può a giusta ragione essere ricordato in Italia con il weekend degli U2.

La storica band irlandese per le due date italiane del tour ha scelto Torino. Ma questo per vero fan questo significa poco infatti, non importata il dove, si è sempre pronti anche ad afforntare chilometri per ascoltarli dal vivo.

Ed è così che anche questa volta, come sempre, un nutrito gruppo di Napoletani, in molti casi sempre gli stessi da anni, si sono ritrovati sotto il palco di Bono. Insomma una vera e propria migrazione da sud a nord in nome della musica!

Il concerto per un fan, sopratutto se arriva da lontano, inizia in treno quando dalla stazione di Napoli si parte verso la meta, e che sia Torino poco importa. Anche se si parte da soli un vero fan non è mai solo perchè sicuramente in treno incontrerà qualcuno che come lui è in viaggio. Ci si rinosce subito e basta una parola per essere già amici. La stessa frattellanza continua in attesa per ore in coda, sotto il sole, attendendo l’apertura dei cancelli. Si parla dei vari tour, si parla della prima serata dello spetttacolo, se si tratta come questa volta di più di una data, e si cerca di indovinare la set list. Si ricordano i tour passati ed ogni fan ha all’attivo svariate decine di concerti.

Non pensate che siano matti, si tratta solo di una grandissima passione per una delle band più grandi di sempre.

Attese, viaggio, caldo, tutto sembra nulla, tutto viene ripagato quando finalmente si aprono i cancelli e alla prima nota tutto scompare.

Per i napoletani resterà memorabile sopratutto la seconda data di Torino per un ottimo motivo.

Ma diamo qualche piccola informazione. Gli U2 si sono sempre distinti per la grande attenzione che rivolgno anche dal palco a proprio pubblico, Bono in particolare ci ha sempre tenuto moltissimo ad avere un rapporto diretto con chi assiste agli show. In maniera partiolcare, e questo spiega i loro palchi cocstruiti sempre con gradi passerelle per muoversi il più possibile ed essere tra il pubblico in un tentativo, sempre riuscito, di non creare lo stacco tra chi è sul palco e chi ascolta. Inoltre da sempre Bono, praticamente ogni sera, sceglie tra il pubblico una ragazza che balli con lui su una delle cansonzi scelte per la serata.

Ebbene a Torino il 5 settembre è toccato ad una giovanissima fan napoletana, Irene, che era al concerto in compagnia del papà, che deve averle trasmesso tutta la sua passione.

Ma non finsice qui, una volta che Bono ha chiesto alla giovane il nome e da dove venisse appena scoperto la sua provenienza partenopea ha intonato i primi versi di “Torna a Surriento” supportato dal coro di tutti i Napoletani presenti. E le stesse note le ha riprese nell’introduzione di Every Breaking Wave The Edge al pianoforte.

Un omaggio di Bono e della band ad una città che lo stesso cantante irlandese dal palco ha rivelato di amare profondamente. Napoli ricambia con la migrazione periodica di tutti i suoi fan che da sempre li seguono in giro per il mondo, e che sperano di poter avere la possibilità presto di ascoltare la loro musica all’ombra del Vesuvio.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu