A Somma Vesuviana ritrovata la villa di Augusto

Valentina Cosentino

Una villa da sogno viene portata in luce giorno dopo giorno a Somma Vesuviana. Fu la villa in cui morì il primo imperatore di Roma?

Ogni bravo archeologo sa che a Napoli, e più o meno in tutta la Campania, ovunque si provi a fare un buco nel terreno anche piccolo, si può trovare un inestimabile tesoro che il tempo e la terra hanno celato per secoli.

Ed è così che a Somma Vesuviana, in località Starza della Regina, scavando scavando può capitare che sotto la cenere del Vesuvio, di più di un’eruzione, sia venuta fuori anche la villa di un imperatore, e non di uno qualunque, ma proprio il primo grande imperatore di Roma Ottaviano Augusto.

La scoperta, anche se da poco è agli onori della cronaca, risale in realtà già agli anni trenta del ‘900 quando in maniera del tutto casuale iniziarono a venire alla luce i primi resti di muratura di quella che fu inizialmente considerata una villa di età imperiale, abitata fino al 492 d.C. quando un’eruziuoane del Vesuvio la seppellì completamente.

La suggestione che questa fosse la villa, indicata dalle fonti come “presso Nola”, in cui l’imperatore morì nel 14 d.C., è stata sempre forte ed è così che dal 2002 una nuova campagna di scavo è stata portata vanti per saperne di più.

A scavare sono l’istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli e l’Università di Tokyo, che hanno come obiettivo quello di riportare alla luce i circa 9.000 mq di villa.

La certezza che qui sia morto Ottaviano Augusto e che vi abbia strascorso gli ultimi attimi di vita non è ancora confermabile, ma lo scavo è promettente perchè in questi anni sono venutti alla luce ambienti di una raffinetezza decorativa unica, colonne, capitelli, affreschi, stucchi, insomma tutto degno dell’imperatore che doveva ospitare. I pavimenti mosaicati rendono gli ambienti ancora più lussuosi. Insomma tutto degno di un grande principe.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per saperne di più



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu