A Sant’Angelo a Fasanella due siti patrimonio dell’UNESCO

Paola Palmieri

Due stupendi siti a Sant’Angelo a Fasanella nel Cilento

 

Sant’Angelo a Fasanella, situato nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni  è sede di 2 patrimoni dell’Unesco. 

 

Questo piccolo paese ricco di bellezze naturali e artistiche, composto di 635 abitanti, e 3 contrade: di “Sopra la terra”, zona alta, sulla strada provinciale, “Dentro la terra” zona media, Posta tra la zona alta e quella bassa del paese, dove sorge la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Maggiore ed il Castello feudale, e “Basso la terra” ovvero la zona bassa, nella vallata del torrente Fasanella, inoltre sono presenti  alcune piccole località quali Coppi, San Vito, Terre Lunghe e Chiusa.

 

A Sant’Angelo a Fasenella sono presenti due siti patrimoni UNESCO, Antece che si trova a circa 4 km dal centro abitato, nel cuore della catena montuosa degli Alburni,  e qui si può ammirare un’antica scultura rupestre raffigurante un guerriero scolpito nella roccia: Antece. Questa sagoma pare risalga a 2500 anni fa.
Intorno alla scultura in pietra, molto probabilmente sorgeva un sistema di mura poligonali, che servivano  con la a proteggere dalle invasioni gli insediamenti che si trovavano all’interno.

 

Il secondo sito è la Grotta Santuario di San Michele Arcangelo, una grotta rocciosa dove all’interno sono custoditi i resti mortali dell’abate Francesco Carocciolo, una cappella,delle sculture, un pozzo degli affreschi trecenteschi, la statua in marmo di san Michele Arcangelo.

 

Inoltre Sant’Angelo a Fasanella, è famosa anche per e le Cascate del fiume Auso raggiungibili attraversando una stradina detta “Grotta dell’Auso”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu