A Napoli un nuovo centro per non vedenti e per lo studio delle malattie rare degli occhi

Valentina Cosentino
A Napoli un nuovo centro per non vedenti e per lo studio delle malattie rare degli occhi
5 (100%) 1 vote

E’ stato inaugurato a Napoli nella Clinica Oculistica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Luigi Vanvitelli, Presidio Ospedaliero di Cappella Cangiani, in via S. Pansini, 5, un centro all’avanguardia per i non vedenti.

Il nuovo reparto è stato st6rutturato interamente a misura di non vedenti con messaggi vocali, tappeti a guida “tattile”, bastone elettronico ed ambienti dedicati per i pazienti più piccoli.

Il team del reparto, coordinato dalla dott.ssa Francesca Simonelli, abbraccia varie competenze: oftalmologi, ortottisti, infermieri, counsellor, operatori di orientamento e mobilità, per dare vita ad un intenso programma riabilitativo studiato per ogni singolo soggetto.

Non solo riabilitazione ma anche ricerca e terapie d’avanguardia nel nuovo reparto che ha condotto il primo studio genico per il trattamento dell’Amaurosi di Leber.

Foto: Repubblica.it



Comments to A Napoli un nuovo centro per non vedenti e per lo studio delle malattie rare degli occhi

  • Salve,sono laureata in Ottica e Optometria.
    Cerco lavoro in ambito clinico.
    Distinti saluti
    Serena Reggio

    Serena Reggio 25 marzo 2017 17:13 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu