Al via a Napoli l’operazione “Santa Claus”, la solidarietà di Natale

Maurizio Guariniello

Saranno vari categorie di attori a consegnare regali ai bimbi, tra questi cantanti, carabinieri ed attori. Quasi a voler dire che la solidarietà è trasversale e non conosce divisione di categoria.

 

Grazie all’associazione Assogioca – Associazione Gioventù Cattolica prende il via l’operazione “Santa Claus“, iniziativa di volontariato col sostegno di artisti napoletani e del Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli.

 

Si tratta della 23ª edizione, che pur in piena pandemia e criticità sanitaria consentirà porta a porta di poter regalare un dono a tutti i bambini che versano in condizioni economico-sociali critiche; a consegnarli i volontari dell’associazione. L’intento è dar loro un segno di gioia e di speranza attraverso un regalo.

 

L’iniziativa ha preso vita ieri, ed il primo quartiere interessato è Forcella. In tutto, saranno distribuiti 400 giocattoli nuovi di zecca, il cui acquisto ha avuto luogo grazie alle donazioni di personaggi dello spettacolo vicini all’associazione Assogioca, quali Marisa Laurito, Peppino di Capri, e molti altri.

 

Un gesto di fratellanza per tenerci per mano ed affrontare con speranza questo delicato momento storico.

 

Così ha commentato a Il Mattino Gianfranco Wurzburger, presidente dell’associazione: “E’ stata una iniziativa bella, diversa dagli altri anni visto che quest’anno, invece di accogliere i bambini in presenza, ci rechiamo noi da loro per consegnare i giocattoli. Da tempo stiamo dicendo che c’è una nuova povertà nascosta. Il povero vero ha una grande dignità e spesso è anche complicato individuarlo. Oggi con le nostre attività siamo arrivati ad assistere oltre seicento famiglie in difficoltà, un dato veramente significativo”.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu