A Napoli è nata la “Via delle Stelle”: grande successo per il Vomero Fest

Valentina Cosentino
A Napoli è nata la “Via delle Stelle”: grande successo per il Vomero Fest
Vota questo articolo

Si è conclusa ieri l’intensa tre giorni dedicata alla Prima edizione del Vomero Fest, una manifestazione ideata da Sergio Sivori, e la direzione organizzativa di Maria Rosaria Picardi,  dedicata alla promozione delle arti: letteratura, musica, moda, cinema, danza, fotografia.

L’idea di partenza è quella di valorizzare in primo luogo il cinema e la produzione cinematografica che ha visto il Vomero come culla delle prime ed importanti case cinematografiche italiane ed infatti il momento centrale della manifestazione è stata la posa di una stella in pietra lavica dedicata a Totò all’incrocio tra Via Luca Giordanoe Via Scarlatti, la prima di quella che vuole diventare la Walk Of Fame napoletana, in cui troveranno posto di volta in volta le dediche agli attori napoletani che hanno fatto e fanno grande il cinema. Molto emozionante è la stata la posa della pietra alla presenza di una folla di persone e con l’esibizione della Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato e le acrobazie dei Falcons di Barcellona

Dalle parole di Sergio Sivori: “La mattonella in pietra lavica e bronzo, che ripropone il perimetro a forma di stella di Castel Sant’Elmo, è solo la prima di una lunga serie.Un modo per rendere noto ed annunciare un progetto più ampio il “Vomero International Film Fest”, che vedrà la luce nel 2018. Esordendo con il Vomero Fest che è andato ben oltre le aspettative, con una festa per i napoletani che amano la loro città e le espressioni artistiche che essa ci dona”.

Oltre trenta appuntamenti che, nell’ambito delle attività del Maggio dei Monumenti, hanno animato il quartiere. tra quelli più gettonati c’è stata la Totò Box, in piazza Vanvitelli, a cura di Vargo Film, che ha raccolto tantissime interviste dei passanti incuriositi, interrogati su Totò e la sua opera, dalle quali sarà tratto un documentario.

Particolarmente originale la performance di live painting, Pellicola su pelle di Veronica Bottigliero, o le proiezioni cinematografiche, come Rocco Tiene tu Nombre, anteprima del regista Angelo Orlando, al cinema American Hall, o Sulla via dei Mille con mio padre, proiezione del film documentario di Marco Rossano, all’Healthy Life di via Merliani. Ma anche il teatro ha avuto spazio, per esempio con Gioia per Grazia Ricevuta, spettacolo per la regia di Martina Zaccaro, a cura di Performing Arts Produzioni, nella chiesa di San Gennaro al Vomero, in via Bernini. Ed ancora la musica con i Giovani Talenti in Musica, un concerto di giovani artisti che hanno suonato Vivaldi, Verdi, Bach ed altri autori, nella Chiesa Piccola Pompei, in via Filippo Cifariello.

L’appuntamento è ora per il prossimo e già annunciato evento che avrà come oggetto un vero e proprio festival internazionale del cinema.

Foto di copertina: Enzo Iamunno



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu