8 motivi per cui è bello essere chef a Napoli!

Paola Palmieri
8 motivi per cui è bello essere chef a Napoli!
Vota questo articolo

A Napoli esiste da pochissimo tempo una nuova realtà imprenditoriale che punta a fondere la passione per la cucina con una serata conviviale tra amici.

 

Stiamo parlando di Casa Gourmet, nata dall’idea dello chef  Andrea Crembiale. Andrea è molto più di uno chef a domicilio, le sue serate sono un’esperienza: una cena deliziosa, una lezione di cucina e le risate degli amici!

 

La filosofia alla base del progetto di Casa Gourmet è trascorrere una serata in compagnia degustando buon cibo e, perché no, imparare a preparare i piatti che vengono serviti.

Quella di Andrea, che si è formato nelle cucine di importanti ristoranti italiani, tra cui quella di Giovanni Vanacore, è una sfida: portare in tutte le case il piacere della cucina ed i segreti dei grandi chef.

 

E ha scelto di farlo proprio a Napoli, la sua terra!

Grande Napoli lo ha incontrato e ci siamo fatti raccontare perché, pur avendo la possibilità di esercitare la sua passione ovunque, abbia scelto proprio Napoli!

Semplice e disarmante la sua risposta: perché Napoli è uno dei posti al mondo in cui è più bello cucinare!

 

Ecco le sue motivazioni!

 

  1. Battere gli stereotipi

Se riesci ad affermarti a Napoli sei un ottimo cuoco. La concorrenza è tanta e ci sono tanti colleghi bravi. Quando le persone vengono al tuo ristorante devi catturare il loro interesse perchè sei tu il motivo per il quale ritorneranno.

  1. Napoli è Napoli!

Il napoletano è patriota e sarebbe disposto a tutto per vivere nella sua città nonostante le difficoltà. Molti sono quelli che decidono di andar via per cercare fortuna ma tanti ritornano perché si sa: Napoli è gioia, sofferenza, amore e… sapore!

  1. La tradizione

Napoli ha una tradizione antichissima ed una grande cultura del cibo. I napoletani (e non solo!) amano le loro tradizioni, le conservano e le valorizzano. Ecco perché Napoli è una delle città meno “americanizzata” e globalizzata del mondo nel settore culinario.

  1. Le arti bianche

A Napoli abbiamo inventato la pizza, dobbiamo aggiungere altro?
La tradizione di panificazione, lievitazione e pasticceria sono uno dei nostri vanti, ed accompagnare un lauto pranzo con una bella scarpetta è quello che ci vuole!

  1. Materie prime ottime

Il clima perfetto è la bontà della nostra terra ci permettono di avere frutta, verdura ed ortaggi di alta qualità. Conoscere le materie prime e saperle utilizzare al meglio è l’asso nella manica di ogni chef partenopeo.

  1. Una squadra…azzurra!

Molto probabilmente se sei a Napoli le persone con cui lavori saranno in gran parte napoletani. Puoi ritenerti fortunato, tutti sanno quanto i napoletani siano persone di cuore e di quanta passione ci mettano per raggiungere il risultato, anche in cucina.

  1. La clientela

Essendo anche la clientela in prevalenza napoletana avrai a che fare con persone umili , modeste  e con le quali potrai confrontarti per arricchire la tua esperienza. Ascolta anche le critiche, saranno sempre costruttive.

  1. Grande possibilità di crescita

Nel settore dell’alta cucina Napoli è un territorio ancora da esplorare se comparata a città come Roma o Milano. Qui c’è ancora tanto da fare e le opportunità per mettersi in gioco non mancano.  Quindi rimbocchiamoci le maniche!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu