18 milioni per abbattere le vele di Scampia

Grande Napoli
18 milioni per abbattere le vele di Scampia
Vota questo articolo

Passa la delibera comunale: tre vele verranno abbattute, la quarta sarà riqualificata

Diciotto milioni di euro da utilizzare tra l’altro per la demolizione immediata delle vele A, C, e D di Scampia, a Napoli, e per la rigenerazione della vela B. É quanto prevede il progetto di riqualificazione urbana approvato dall’amministrazione comunale che lo scorso 25 maggio aveva ottenuto l’ok della Presidenza del Consiglio. Il decreto del governo prevede 40 milioni da destinare alla città metropolitana che potranno essere usati per interventi, sempre nell’area di Scampia, e in alcuni comuni limitrofi. L’amministrazione ha individuato – fa sapere una nota – l’area delle Vele quale elemento di cerniera con i comuni limitrofi e intende localizzare in essa alcune funzioni privilegiate nonché nuove funzioni, a carattere urbano e territoriale (metropolitano), in grado di dare una nuova articolazione alla composizione sociale del quartiere. Il Comune di Napoli intende “realizzare un significativo innalzamento della qualità della vita e della condizione abitativa di coloro che vivono nell’area di Scampia”.

Il progetto, 58 milioni in tutto, va ora all’attenzione di Palazzo Chigi, per la approvazione e la ammissione al relativo finanziamento: il bando varato a giugno per interventi di riqualificazione urbanistica ha un budget di 500 milioni per l’intero territorio nazionale, dunque i progetti verranno ammessi fino a esaurimento della cifra. Il sì del governo è previsto entro Natale, in primavera si potrebbe mettere mano operativamente all’abbattimento, realizzando così una impresa di cui a Napoli si parla da decenni.

 

Fonte Ansa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu