Un mistero riaffiora dalle sabbie di Palinuro

Valentina Cosentino
Un mistero riaffiora dalle sabbie di Palinuro
Vota questo articolo

Palinuro è famosa oltre che per il suo incantevole mare, anche per le leggende e i miti che sono all’origine stessa del suo nome. Racconta l’Eneide che il nocchiero di Enea, appunto Palinuro, morì proprio in queste acque mentre l’eroe da Troia veleggiava verso le coste italiane dove poi dalla sua stirpe ebbe origine la stessa Roma.

Questa la leggenda in breve. Nel corso dei secoli la figura di Palinuro naufrago sulle coste cilentane ha affascinato più di in artista. e la scoperta di pochi giorni fa riporta alla luce una storia che la gente del posto aveva quasi dimenticato. In località Saline, poco distante dalle piscine naturali dell’ex club Mediterranee a Centola, il mare, per un fenomeno insolito di abbassamenyo delle acque ha restituto l’immagine del nocchiero di Enea scolpito nella roccia.

La scultura smebra sia stata scolpita agli inizi del  ‘900 direttamente sulla roccia da un artista rimasto sconosciuto. Si pensa che sia opera di un amico del pittore siciliano Renato Guttuso che nel 1931 dipinse un celebre quadro in cui il giovane naufrago Palinuro nudo e privo di vita era rappresentato sulla spiaggia delle Saline nello stesso punto in cui si trova la scultura .

Anche altre sono le ipotesi sulla sua origine, come ricorda anche Biagio Fedullo, fotografo del posto : “In passato si è sempre pensato che fosse la scultura di un artista ospite del Club Med. Si occuparono del caso, negli anni ’80, anche dei giornalisti stranieri ma poi la sabbia sommerse la scultura e la cosa cadde nel dimenticatoio”. Ed ancora il vicesindaco Silverio D’Angelo: “Attualmente non siamo in possesso di alcuna documentazione storica  ma considerata la singolarità dell’opera effettueremo degli approfondimenti”.

In ogni caso si tratta di un’opera originale e legata alla memoria del posto, da tutelare e valorizzare.

Fonte e foto Repubblica.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu