Un nuovo dispositivo per i malati di diabete: la Campania tra i primi ad adottarlo

Valentina Cosentino

La Campania è tra le prime regioni a mettere a disposizione dei pazienti affetti da diabete di tipo 1 un nuovo dispositivo per la misurazione della glicemia.

Si tratta dell’ FGM (Flash Glucose Monitoring) che permette di misurare la glicemia senza la fastidiosa puntura con ago. Al vecchio dispositivo si sostituisce un sensore sottocutaneo (durata 14 giorni) da applicare sulla parte posteriore del braccio. Avvicinando ad esso il lettore, che può essere anche un telefono cellulare, si potranno controllare i valori glicemici in qualsiasi momento della giornata e in modo indolore. La lettura può avvenire anche attraverso i vestiti.

La sua introduzione è stata votata in Giunta Regionale e a breve inizierà la distribuzione gratuita dei dispositivi nelle farmacie.

 



Comments to Un nuovo dispositivo per i malati di diabete: la Campania tra i primi ad adottarlo

  • E brava la regione Campania

    Rosati Giuseppe 2 marzo 2017 20:45 Rispondi
  • Sarei interessata a provarlo

    Anna malservigi 2 marzo 2017 22:38 Rispondi
  • ottimo sistema sono disposto a provarlo,magari!!!

    avella felice 3 marzo 2017 10:40 Rispondi
  • Bisogna elogiare la Campania sperando che chi rimane a guardare prenda esempio OK.

    Diego 3 marzo 2017 10:52 Rispondi
  • Voglio anche io provarlo sono diabetica insulinodependenteq

    vlase aurelia 3 marzo 2017 11:16 Rispondi
  • Pregnolato

    Laura 3 marzo 2017 13:06 Rispondi
  • Sarei interessata à prenderlo

    Albertella Maria Grazia 3 marzo 2017 14:40 Rispondi
  • Sarò interessato a provarlo

    Omar 3 marzo 2017 17:26 Rispondi
  • Mi auguro che anche tutte le altre regioni adottino lo stesso provvedimento,lo stesso molto utile a monitorare e a registrare tutte le variazioni dei valori glicemico con tutti i vantaggi connessi.

    Donato Lacitignola 3 marzo 2017 18:00 Rispondi
  • Mi piacerebbe provarlo vorrei che il Piemonte prendesse l’esempio della regione Campania.

    Sergio 3 marzo 2017 18:50 Rispondi
  • Speriamo si adeguino anche le altre regioni

    Martina 4 marzo 2017 1:17 Rispondi
  • Finalmente è arrivato

    Immacolata 4 marzo 2017 7:53 Rispondi
  • mi piacerebbe poterlo usare ho il diabete tipo1

    Elisabetta 4 marzo 2017 16:07 Rispondi
  • mi piacerebbe poterlo usare ho il diabete tipo1

    Elisabetta 4 marzo 2017 16:07 Rispondi
  • speriamo che lo adottino presto io faccio sei punture al dito al giorno e le dita hanno fatto il callo

    gaetano cuccurullo 11 giugno 2017 11:32 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu