Sapori e tradizioni: speciale Natale con gli struffoli Napoletani

Grande Napoli

A Napoli non è Natale senza gli struffoli, ecco una ricetta facilissima per farli in casa.

Natale è una festa! E come tale richiede una tavola imbandita ricca di amore e tradizione.

Per Napoli ed i napoletani la tradizione è sinonimo di rito e per questo va rispettato in tutte le sue forme, in tutti i suoi usi e costumi. Nulla viene lasciato al caso ma tutto curato nei minimi particolari per far si che la consueta festa non venga mai tradita, ma anno dopo anno, generazione dopo generazione venga trasmessa nel tempo attraverso le gesta, la memoria ed i ricordi dei cari.

Un po’ di storia non guasta: 21 dicembre di circa 80 anni fa, in riferimento al Natale, debuttava al teatro Kursaal di Milano, il capolavoro di Eduardo De Filippo “Natale in casa Cupiello“, mai commedia ha reso così vivo e veritiera la tradizione natalizia e del presepe nella nostra città .

Non solo presepe, albero, addobbi decorazioni anche e soprattutto ne fa da padrona la gastronomia partenopea che conclude il ricco pranzo della vigilia di Natale con il dolce per eccellenza, caratteristico di queste feste: gli STRUFFOLI.

La Ricetta

INGREDIENTI:

500  gr. Di farina
1      pizzico di sale
1        noce di burro
Liquore un bicchierino(di preferenza strega o limoncello)
5  uova intere
2 cucchiai di zucchero
Disporre la farina a fontana sul piano di lavoro mettendo al centro gli  ingredienti: mescolare e lavorate bene la pasta. Dopo averla lasciata riposare un paio di ore, stendere  l’impasto in forma di bastoncini della grossezza di un maccherone di zito e tagliarli  in tocchetti di piccole dimensioni. Friggre in olio abbondante.

PER IL CARAMELLO:
250  gr. Di miele
50   gr. Di acqua
300 gr. Di zucchero

Far bollire gli ingredienti in una pentola grande per una decina di minuti; versare nella pentola gli struffoli  già fritti; mescolare per 1 o 2 minuti molto bene in modo che il composto faccia presa sulle palline e, volendo, si possono aggiungere delle mandorle tagliate a fettine. Versare gli struffoli nei piatti da portata dandogli la forma voluta. Completare il piatto, a piacere, con i confettini colorati, canditi, confetti bianchi chiamati cannellini.

Si ringrazia Maria Rosaria Cosentino per aver condiviso la ricetta di famiglia



Comments to Sapori e tradizioni: speciale Natale con gli struffoli Napoletani

  • Complimentoni !!!quest’articolo mi ha fatto rivivere dei caldi e affettuosi ricordi, la tradizione partenopea che prorompe nel clima natalizio. Ottimo lavoro!!

    Francesca 23 dicembre 2011 12:36 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu