Marianna Vitale, la “chef scugnizza” con una stella Michelin

Marianna Vitale, la “chef scugnizza” con una stella Michelin
4.7 (93.33%) 3 votes

Molti di voi avranno sentito parlare di “Sud”, il ristorante di Quarto insignito con una stella Michelin nel 2012, dopo appena 3 anni dalla sua inaugurazione. Il merito è della chef Marianna Vitale che, insieme a Pino Esposito, ha deciso di scommettere su di un’area lontana dai circuiti turistici ma sicuramente più tranquilla della vicina Pozzuoli. Il pallino di Marianna è sempre stata la cucina, nonostante la laurea conseguita con lode in Lingua e Letteratura spagnola con una tesi sul mito del “Convitato di Pietra”.

Tradizione partenopea rivisitata con creatività

Questa passione l’ha portata a lavorare presso il prestigioso Palazzo Petrucci, trampolino di lancio per l’apertura del suo ristorante. Ed è così che nasce “Sud”, dapprima pensato come un semplice wine bar, diventato poi un vero e proprio fiore all’occhiello della zona flegrea. Fanno parte del menu piatti tipici della tradizione partenopea, rivisitati in senso moderno e raffinato, ma senza perdere la loro genuinità e semplicità: ne sono un esempio i tagliolini ai molluschi abbinati a pomodorini gialli e spuma di liquirizia, la triglia in crosta con colatura di alici ed il semifreddo alla cassata, pistacchio di Bronte, salsa al passito di Pantelleria con gelée alle pere e anice stellato.

Cuoca dell’anno e giudice di Masterchef

La Vitale, soprannominata “chef scugnizza”, è nota al pubblico per aver vinto il premio “Cuoca dell’anno 2015”, secondo la guida Ristoranti d’Italia de l’Espresso, e per essere stata ospite della finale della quinta edizione di Masterchef, sfidando i finalisti a preparare uno dei suoi piatti più difficili, una minestra di mare con frutta e verdura di stagione, per un totale di ben 50 ingredienti!

Grazie alla sua forte personalità e alla capacità di dare visibilità e prestigio alla cucina partenopea, Marianna Vitale rappresenta un’eccellenza del nostro territorio a livello internazionale. Il suo talento in cucina l’ha portata lontano, ma non è mai venuto meno l’attaccamento alla sua terra d’origine, alle sue tradizioni e ai suoi sapori. Da buona napoletana, infatti, il suo piatto preferito è la frittata di maccheroni, fatta con ingredienti semplici e dal gusto inimitabile, proprio come i piatti nati dalla sua immaginazione e dalla sua passione.



Comments to Marianna Vitale, la “chef scugnizza” con una stella Michelin

  • Ottima cucina servizio di classe

    Rino pepe 26 febbraio 2017 19:48 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu