Le 4 Grafferie più buone di Napoli

Annunziata Buggio
Le 4 Grafferie più buone di Napoli
5 (100%) 1 vote

Si dice di Napoli che ha tre cose belle: ‘o mare, ‘o Vesuvio, e ‘e sfugliatelle” e rimanendo in tema dolci, ognuno ne dà una libera interpretazione alla citazione, affidandosi al gusto personale e esprimendo le proprie preferenze.

I dolci a Napoli sono una vera tentazione per la gola e senza togliere il primato a sua regina Sfogliatella, abbiamo un tripudio di Babà, Zeppole, Graffe, Pastiera, Struffoli, Chiacchiere ecc. che arricchiscono la nostra cucina tradizionale.
Chi per strada, non è stato mai attratto da quel profumo inebriante di zucchero che ti invita a fermarti? La Graffa è un dolce richiamo che ricorda l’infanzia, una ricetta senza tempo.

L’origine della Graffa napoletana deriva da suo fratello tedesco il Krapfen (da cui Grappa-Graffa) inventato dalla pasticcera viennese Cecilia Krapf verso la fine del Seicento, un dolce comune tondeggiante ricoperto di zucchero che giunse alla corte di Napoli con gli austriaci. La versione nostrana della Graffa si diffuse in contemporanea con la Zeppole di San Guseppe, e da subito conquistò i palati più ghiotti. Morbida, forata, dalle mille forme fantasiose, farcita, e rigorosamente fritta, questo dolce cattura gli occhi e il gusto. Si salvi chi può.

Chalet Ciro

E’ un’istituzione per i napoletani che amano riversarsi sul Lungomare a fare colazione e sostare durante la pausa caffè. Sito in via Mergellina 31, la sua specialità sono appunto le classiche Graffe, sfornate calde e ben dorate preparate secondo la ricetta tradizionale, fatte a mano. Preparate di buon mattino, la vetrina ospita le graffe napoletane con la tipica forma allungata con il foro centrale, quella a forma di treccia e i bomboloni, sempre fritti e ricolmi di zucchero. Chalet Ciro e la sua rinomata pasticceria accoglie turisti e cittadini ogni mattina (tranne il mercoledi) dalle ore 07,45-17,00 e il giovedì e la domenica dalle 17,00.

Grafferia Magn Magn

Salendo al Vomero verso l’Ospedale Santobono si resta incantati dal profumo estasiante della Grafferia Magn Magn, che ha alle spalle i primi due anni di attività, sita in Via Mario Fiore,43. Aperto tutti i giorni dalle 18:30 tranne il lunedì, si appresta a sfornare le tanto attese Graffe cotte al momento, dove ragazzi, adulti e famiglie si riuniscono per gustarle appena fritte morbide e leggere, personalizzabili anche nelle forme e nelle farciture; la produzione vanta anche Cornetti, Pancakes, Plumcake, Crepes, Waffel. La Grafferia Magn Magn, effettua anche consegne a domicilio per i tanti golosi.

La Grafferia

Per gli amanti degli eccessi senza cintura, suggeriamo la Grafferia, sita in via Chiaia, poprio in Vicolo Sant’ Arpio 10, di fronte al Cinema Metropolitan.
Note sono le tanto desiderate Graffe, preparata sempre con la ricetta classica napoletana, cotte al momento e ricolme di abbondante zucchero; la peculiarità sono le farciture con ogni tipo di cioccolata fusa e riversa sulle graffe. Il cuoppo è l’emblema dell’estasi ovvero un piccolo cono ripieno di piccole graffette calde e colate laviche di cioccolato di ogni sorte … un momento unico da gustare da soli.

Voglia di Graffa

E come dare torto a questo nome invitante. Voglia di Graffa ubicata in via Dei Tribunali 363 di fronte alla celebre pizzeria Sorbillo, è la risposta del centro storico alle grafferie site fuori le mura della città. Le sue delizie sono le Graffe calde, preparate al momento, dall’impasto morbido e leggero, apprezzati nel quartiere, il cui profumo lievita fino ai piani alti. La specialità del momento in prossimità dell’estate è la Graffa al cocco, molto leggera e saporita con croccante zucchero a granella.

Questa classifica è da intendersi come una sorta di tour per la città, in base all’esperienza avvenuta sul posto. Non si intende una reale classifica Gastronomica. Le graffe a Napoli sono tutte buone! 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu