La “frittata” di Scammaro, una ricetta senza tempo della tavola napoletana

La frittata, o la pasta, di scammaro è una ricetta antichissima, ma sempre di sicuro effetto su ogni tavola.

La frittata allo Scammaro è una ricetta molto antica che si fa risalire al duca di Buonvicino e che veniva utilizzata nel periodo di quaresima; infatti “Scammaro” significa senza grassi. È una frittata senza uova, semplicissima e condita con olio, capperi, olive prezzemolo e, se piace, origano.

La Ricetta

Ingredienti per 4 persone
  • 400   Gr. di spaghetti
  • 2  spicchi d’aglio
  • 40     gr. di capperi dissalati
  • 100   gr. di olive tra bianche e nere
  • Olio Q.b.
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pan grattato
  • Origano secondo i gusti
  • Pinoli secondo i gusti

Una variante comporta una aggiunta di un paio di filetti di alici salate.

Procedimento
In una padella mettere a soffriggere l’aglio con l’olio, quando è ben rosolato aggiungere i capperi e le olive; far insaporire qualche minuto e mettere da parte. Nel frattempo lessare la pasta scolarla al dente tenendo, da parte, un poco di acqua di cottura ed unirla al condimento preparato. A questo punto mettere in una padella antiaderente un poco di olio farlo ben riscaldare e cospargere di pan grattato che farete appena dorare, versare la pasta nella padella e cuocere a fuoco dolce. Quando è ben cotta da un lato, aiutandovi con un coperchio giratela e versatela nella padella nella quale avrete versato , di nuovo , un poco di olio e pan grattato. Quando è cotta anche dall’altra parte servire subito. La frittata deve risultare ben “incroscata” fuori e morbida dentro. Alcuni per legare meglio la pasta aggiungono per queste quantità un uovo sbattuto.
A casa mia, questa pasta si faceva cuocere al forno. Vi assicuro che era ugualmente buona.
Buon appetito

Articolo di Luciano e Maria Rosaria Cosentino


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu