Auguri Napoli, oggi 21 dicembre la città festeggia 2491 anni. La vera storia!

Auguri Napoli, oggi 21 dicembre la città festeggia 2491 anni. La vera storia!
1 (20%) 1 vote

Ricorre oggi il compleanno della città di Napoli che spegne le sue 2491 candeline. Fondata proprio il 21 dicembre del 475 a.C.,le sue origini sono ancora controverse divise tra storia e leggende che si tramandano nel tempo.

Il 21 dicembre è una data importante per Napoli , proprio in questo giorno infatti ricorre il  compleanno della città. Eh si avete letto proprio bene, oggi le candeline che la città dovrà spegnere sono arrivate  a 2491, anni ricchi di storia, di cultura, di dominazioni e conquiste.

Tra mito e storia

Le origini della città di Napoli sono avvolte da  vicende storiche ma non mancano spunti che hanno dato vita a miti e  leggende sulla sua fondazione.

Una tra le più famose è quella legata alla sirena Partenope, che rifiutata da Ulisse, si rifugiò sull’isolotto di Megaride dove successivamente fu costruito il Castel Dell’Ovo e da cui deriva il nome della città.

Tralasciando l’aspetto mitico della sua fondazione, gli storici confermano che la greca città Neapolis ( città nuova) sia stata fondata da coloni cumani agli inizi del V secolo a.C, che decisero, per accrescere il loro potere di trasformare la precedente  colonia di Partenope ( un agglomerato di case, prive di cinta murarie)in una città vera e propria che sorse proprio dove attualmente si trova il centro storico.

Nella seconda metà del IV secolo la conquista romana dell’immediato retroterra napoletano portò all’urto con Roma che la assediò  e la costrinse ad accettare nel 326, un trattato( foedus neapolitanum) che pur lasciandole alcune libertà le imponeva in sostanza l’egemonia romana. La città quindi si trasformò da greca in romana e rimase sotto il controllo di quest’ultima per gran parte del periodo del Medioevo.

Nonostante non ci siano fonti certe sull’esatto periodo della sua fondazione, la data scelta come  simbolo della nascita della  città pare proprio che sia  il 21 dicembre del  475 a.C.

Tale data fu scelta, in modo simbolico in quanto il 21 dicembre segna l’arrivo del solstizio d’inverno, fenomeno che segna il momento in cui il sole raggiunge  nel suo moto apparente lungo l’eclittica, il punto di declinazione massima o minima.

Gli antichi infatti avevano l’usanza di porre la prima pietra di una nuova città sempre in concomitanza dei fenomeni astrali,  e per questo come segno di buon auspicio, fu scelto proprio la medesima data, che segna il giorno più corto dell’anno. Non c’è che dire nonostante tutto, la nostra città pare proprio sia nata  sotto una buona stella.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu