I luoghi dell’amore a Napoli

Grande Napoli
I luoghi dell’amore a Napoli
5 (100%) 1 vote

Infrattarasi“. Si, ma dove? Dalla periferia nord a Posillipo ecco una rapida guida per coppiette in cerca di intimità .

Fare l’amore sotto alle stelle è possibile, anche in città . Chiedi un po’ a tuo fratello o sorella maggiore! Non sai dove? No problem: dicci c.a.p. e residenza, ti diremo noi dove. Partiamo da nord.

Via Pietravalle, zona ospedaliera, colli Aminei: zona residenziale a basso traffico (tranne le ore di punta). Il punto X si trova sulla rampa di via Pietravalle, che sovrasta via Toscanella. A disposizione degli innamorati ampi parcheggi e silenzio tombale. All’occorrenza anche qualche alberello per set da favola. Il punto serve gli utenti della provincia desiderosi di rapide affacciate in città , o semplicemente attratti dall’idea di un caloroso congedo dal proprio partner in vista del rientro casalingo: ideale per voi di Marano, Chaiano, Mugnano. Non solo. Ci sentiamo di includere anche le coppiette di Rione Alto, Zona ospedaliera, Vomero. Abbastanza frequentato da sportivi e calciatori che dopo la partitella infrasettimanale rinunciano alla birra con la squadra (in zona numerosi impianti e campi di gioco) e vogliono, invece, sciogliere i muscoli al tepore dell’amore automobilistico.

Via Iannelli, Vomero. Il riferimento è la caserma dei pompieri, nella parte bassa della via che collega Cappella Cangiani (Rione Alto) al Vomero. A meno che non vi siano improvvisi roghi, incendi e gatti bloccati sulla quercia, il luogo è abbastanza tranquillo, oscuro e lontano da occhi indiscreti. Anche questa è zona residenziale, ma a parte qualche Suv che rientra alla maison, non c’è pericolo di brusche e imbarazzanti ricerche di mutande e camicette. Per coppiette di Rione Alto, Vomero, Pigna, Epomeo. Nota: il luogo ha conosciuto un discreto successo negli anni 90 come ultima tappa dopo una serata al “KissKiss”(poi “Madison”), storica discoteca della zona.

Viale Raffaello, Vomero. Secondario rispetto a via Jannelli solo per i più inesperti. I “vomeresi doc” ci vanno anche in orario pomeridiano. Spavaldi! Il viale è infatti altamente residenziale con i suoi palazzi di 7-8 piani che affacciano sulle auto “balzellanti” dei giovani amanti. Il vero rischio, in orario diurno, è l’ autoscuola locale che porta proprio lì i futuri neo-patentati per manovre, inversioni e parcheggi. Maneggiare solo in presenza di esperti!

Parco Virgiliano (ex parco della Rimembranza), via Boccaccio, Posillipo. E veniamo al must, quello che almeno una volta nella vita devi provare. Il luogo è incantevole, panoramico, romantico. Non a caso simbolo iconografico ripreso nell’indimenticabile film di Luciano De Crescenzo, Così parlò Bellavista. Per non parlare de “Il parco dell’amore”, hit che spianò la strada del grande pubblico a quel talento di Tony Tammaro. Un tempo era previsto un “servizio sicurezza e atmosfera” che con poche migliaia di lire garantiva caffè, giornali e scotch (per il rivestimento interno della vettura altrimenti esposta al guardone di turno), mentine per l’alito, cassette di Julio Iglesias e Anna Oxa e altri accessori utili. L’accesso alle auto non è più consentito e gli spasimanti devono accontentarsi dei suggestivi viali posillipini, come Via Boccaccio appunto. Il luogo serve un po’ tutta Napoli, data la storia, la fama, la bellezza. Il rischio è quello di non trovare posto: evitare nel weekend!

Via Coroglio, Posillipo, Fuorigrotta. La discesa di Coroglio e la zona industriale sottostante hanno cullato e continuano a cullare l’intimità  di coppiette altolocate giunte troppo tardi al parco della Rimembranza. Nell’auto a fianco tuttavia potevano svilupparsi le trame erotiche degli amanti meno abbienti del quartiere di Fuorigrotta, evacuati da prostitute e “papponi” che avevano conquistato Viale Giochi del Mediterraneo.

Ippodromo di Agnano, Agnano, Fuorigrotta, zona Flegrea. La vasta area parcheggio adiacente all’impianto sportivo è lo stazionamento per single, gay, trans e tipi in cerca di emozioni non ordinarie. Basta un colpo di fanale e l’abbordaggio è fatto. Come si vede non si parla di coppiette, ma esclusivamente di singles: questa peculiarità  ha attirato guardoni e giovani e curiosi disturbatori di quiete privata dagli anni 60 a oggi. Andateci solo con buone intenzioni se non volete ritrovarvi in fuga da qualche Maria Stella con la barba incolta!

Barra, Love Parking. Ora veniamo alla novità  di questa rassegna. E’ stato infatti realizzato uno spazio interamente dedicato a fidanzatini e fidanzatine in cerca di anfratti nella periferia Est. Previsti ticket e guardiani negli orari di apertura, con box che garantiranno la privacy attraverso pannelli divisori. WOW! Ovviamente la cosa ha suscitato l’indignazione degli abitanti del quartiere, ma vogliamo credere più alla possibile invidia degli anziani che, per farlo quella sera, proprio quella, l’unica in cui mammà  e papà  non erano a casa, si sono ritrovati nove mesi dopo, mamme e papà !

Articolo scritto da Gianluca Guarino

location-dellamore-a-napoli



Comments to I luoghi dell’amore a Napoli

  • Incredibile questo post. Da incorniciare. Veramente ben fatto.
    Complimenti al comune di Barra per il Love Parking.

    P.S.La scenda del film di Bellavista è memorabile:-)

    Lo Guarracino 7 marzo 2012 10:04 Rispondi
  • 80023 caivano

    Dove???

    Valerio 20 settembre 2013 11:35 Rispondi
  • 80121
    Dove?

    Gino 20 marzo 2017 16:04 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu