Dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per tutti i gusti e per tutte le tasche. Prima di tutto ci sono sicuramente le pizzerie. dove è d’obbligo una tappa per assaporare il piatto napoletano in assoluto più noto nel mondo. Si potrà scegliere una delle pizzerie storiche di via Tribunali, come Sorbillo o Di Matteo o assaggiare la pizza gourmet di 50 Kalò di Ciro Salvo a Piazza Sannazaro o della pizzeria La Notizia. Ma una vera specialità se si preferisce un pranzo veloce per non sottrarre tempo alla visita della città, senza rinunciare alla pizza, è la pizza a portafoglio che può essere degustata nella maggior parte delle pizzerie. Si tratta di una pizza margherita da asporto che viene piegata in quattro e può essere mangiata anche in piedi.

In alternativa alla pizza a portafoglio bisogna tener presente che Napoli è la patria della rosticceria da asporto e offre una sere di fritti tipici della tradizione come crocchè, arancini, pizzette, polenta , verdure ecc… che possono essere assaggiate nella varie friggitorie che si trovano sulle principali arterie del turismo e vengono servite nel classico “cuoppo” di carta.

Una cena a base di pesce non può mancare magari nei ristoranti del romantico Borgo Marinari a Castel dell’Ovo, dove si segnalano gli storici Ciro e Zi Teresa.

Una infinità di trattorie tra il centro storico e il Vomero, o anche la zona di Chiaia, permettono di assaggiare tutti i piatti tipici della tradizione napoletana, si segnalano, solo per citarne alcune, in zona centro: La Campagnola, l’ Antica Trattoria del Gallo ed al Vomero La cucina di Elvira e Osteria Donna Teresa, oppure l’Antica Cantina di Sica. Rimanendo in tema di trattorie tipiche, una tappa è d’obbligo nella famosa Trattoria Nennella nei Quartieri Spagnoli dove, oltre all’atmosfera tipicamente napoletana, si può assaggiare la pasta e patate più buona della città.

Chi fosse alla ricerca di un trattamento a cinque stelle non può rinunciare ad una romantica cena su alcune delle più belle terrazze di Napoli. Le due più note sul lungomare, proprio di fronte Castel dell’Ovo sono la terrazza dell’hotel Vesuvio con il ristorate Caruso Roof Garden e quella dell’Hotel Excelsior. Rimanendo in zona centro imperdibile è la terrazza dell’hotel Romeo con il suo ristorante stellato Il comandante.

Per i golosi non può mancare una tappa nella gelaterie e pasticcerie della città per assaggiare i dolci tipici di Napoli, primo fra tutti la sfogliatella, buona ovunque, anche se tradizionalmente le pasticcerie più famose sono Scaturchio in centro storico, dove oltre la sfogliatella ed il babà è possibile assaggiare tutti i dolci che propone la tradizione culinaria partenopea. Una citazione è d’obbligo per Attanasio nei dintorni di Piazza Garibaldi che sforna a ripetizione sfogliatelle ricce e frolle, e Pintauro, storica pasticceria su via Toledo, specializzata in questo squisito dolce alla ricotta.

Le gelaterie in città sono tante, ma negli ultimi anni si contendono il primato due catene di imprenditori locali che hanno punti vendita praticamente ovunque in città: Casa Infante e Fantasia Gelati. Un gelato unico e con i prodotti caseari tutti di origine biologica è quello della gelateria Mennella con punti vendita al Vomero e nei pressi di Via dei Mille, in zona Chiaia. Bilacione, gelateria di antica tradizione, si trova invece a Posillipo e permette di degustare il suo ottimo gelato affacciati sul golfo.

Per chi fosse in cerca di un assaggio di vera vita napoletana non può rinunciare a sederi ad uno degli storici Chalet di Mergellina per gustare un gelato o un aperitivo o anche per una cena veloce. Tra questi quello di più antica tradizione è sicuramente Ciro dove è possibile degustare, oltre il gelato e la pasticceria, uno dei più buoni hamburger della città.


Caricando...
Menu