Notice: Constant WP_MEMORY_LIMIT already defined in /home/grandena/public_html/wp-config.php on line 92
Dove bere il Moscow Mule a Napoli


Dove bere il Moscow Mule a Napoli

moscow-mule-a-napoli

Una bella goccia che scivola lungo una tazza di rame fredda e ghiaccio, cetriolo ed un odore di zenzero. Estimatori di tutto il mondo unitevi! Anche a Napoli il cocktail di tendenza più richiesto al momento è il Moscow Mule!

Per chi pensa che sia un nuovo cocktail creato per attirare più giovani, si sbaglia di grosso. Letteralmente “Mulo di Mosca“, il Moscow Mule è un cocktail classico, risalente al 1941 e appartenente alla categoria dei “Buck’s“, ovvero i drink miscelati con ginger-ale o ginger-beer.

Il Moscow Mule nasce dall’incontro tra John G. Martin, un distributore di cibo e bevande dell’East Coast, con Jack Morgan, il barman della taverna Cock ‘n’ Bull, luogo molto frequentato dalle celebrità e situato lungo il Sunset Boulevard di Los Angeles. I due amici, tra una chiacchiera e l’altra, inventarono il Moscow Mule, mescolando il ginger beer del barista con vodka Smirnoff e lime, e mettere così sul mercato americano una bevanda nuova e originale. Proprio per lo stesso motivo decisero anche di versarlo in un bicchiere diverso dal classico di vetro, e lo misero in un mug di latta. In seguito la stessa Smirnoff decise di fare un’operazione promozionale corporate, dedicando a questa bevanda una tazza apposita con manico in rame. Fu subito un bum, erano gli anni Cinquanta e gente di tutto il mondo impazziva per il Moskow Mule, la vodka venne sdoganata e finalmente esportata dalla Russia.

Per un corretto Moscow Mule

ci vogliono le dosi perfette di ingredienti selezionati e un po’ particolari. Per poter godere veramente della sua bontà, dovreste recarvi da un barista di fiducia o da chi di Moscow Mule se ne intende. Per miscelare ingredienti come cetriolo, zenzero, ginger beer (o ginger ale), vodka e lime, ci vuole la giusta concentrazione ed il corretto bilanciamento di sapori. Le dosi, per questo tipo di preparazione, sono importantissime e anche solo una fettina di cetriolo in più o in meno può rovinare il risultato finale. Ciliegina sulla torta il bicchiere, che come dicevamo deve essere rigorosamente una tazza in rame o di latta, ma è possibile trovare il cocktail anche in veri e propri barattoli (quelli dei Borlotti per intenderci) di vetro.

A Napoli la tendenza a bere Moscow Mule, sta aumentando sempre di più e per fortuna abbiamo già chi di questo cocktail se ne intende, grazie ad una grande e lunga esperienza.

Attualmente i posti migliori dove bere Moscow Mule sono l’EX-Salumeria a Vico Pazzariello 20, Napoli (Banchi Nuovi per intenderci), la Fonoteca in Via Raffaele Morghen, L’Happening in Via Bisignano 2, e nella stessa via ma al numero 20, potete trovare il Ba-Bar e nelle vicinanze abbiamo il Barril. Ultimi due ma non certo perché è finita la nostra esperienza in fatto “assaggi di cocktail”, l’Archivio Storico in Via Alessandro Scarlatti 30 e il Mag men’s artgallery in Via Aniello Falcone 348.

Ricapitolando:

  • Ex-Salumeria
    (Centro storico – Vico Pazzariello 20)
  • La Fonoteca
    (Vomero – Via Raffaele Morghen)
  • Happening
    (Chiaia – Via Bisignano 2)
  • Ba-Bar
    (Chiaia – Via Bisignano 20)
  • Archivio Storico
    (Vomero – Via Scarlatti 30)
  • Mag men’s artgallery
    (Aniello Falcone 348)
  • Barril
    (Chiaia – Via Fiorelli 11)


Comments to Dove bere il Moscow Mule a Napoli

  • Tra i migliori cocktail in assoluto, fatto con la vodka ” Beluga ” è eccezionale ! Al Place di Pozzuoli via campana ne potrete gustare uno davvero doc ?

    Giampiero 17 marzo 2016 21:29 Rispondi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu