I posti più belli di Napoli in cui fare il bagno

Nelle città senza mare, chissà a cosa si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio. Forse alla luna? (Banana Yoshimoto, Tsugumi).

Fortunatamente noi napoletani non dobbiamo porci questa domanda perché siamo nati e cresciuti in una città di mare e sappiamo bene quanto esso sia importante per il nostro benessere fisico e spirituale. Difatti, quando il caldo arriva, ogni giorno libero diventa un’occasione irrinunciabile per fare un bagno, e non importa se la stagione non è proprio quella più adatta perché a Napoli siamo abituati bene e ci basta un po’ di sole per concederci una giornata di mare.

Per nostra fortuna in queste settimane il caldo è già venuto a farci visita e sono tante le persone che si sono organizzate per andare al mare. Ma quali sono i posti più belli di Napoli in cui fare il bagno? Scopriamoli insieme!

Gaiola

Gaiola

La Gaiola è la zona balneare più famosa fra i napoletani, frequentata sin dallo spuntare del primo sole primaverile e presa letteralmente d’assalto nei mesi estivi, quando il sole batte forte e inaugura una nuova stagione di mare. La bellezza di questo luogo risiede nella sua semplicità e nella singolarità del suo panorama naturalistico e paesaggistico; inoltre, a differenza di tante zone di Napoli che offrono un mare mediocre e accessibile solo usufruendo di strutture a pagamento, alla Gaiola è possibile trovare un’acqua bella e pulita, degna del titolo di area marina protetta che le è stato assegnato, senza l’aggiunta di alcuna spesa.

Un appunto da fare, che però si rivela positivo per la tutela di questo luogo, è il fatto che nella zona protetta, appartenente al parco archeologico sommerso, il numero giornaliero di persone che vi può accedere è limitato e l’ingresso avviene solo previa consegna di un documento di riconoscimento. Pertanto, se si vuole fare un tuffo da questa parte e godere del suggestivo spettacolo che offre, bisogna arrivare la mattina presto per evitare di restare bloccati in lunghe file sotto al sole.

L’altra zona, invece, è a ingresso libero e permette ai bagnanti di prendere posto sulla comoda spiaggia di sassi oppure sulla scogliera. Questa è la parte più affollata, quindi, anche se non dà alcun tipo di restrizione è comunque consigliabile raggiungerla abbastanza presto per assicurarsi i posti migliori. Non importa se ciò significa svegliarsi un po’ prima, tanto i sonnellini migliori si fanno sempre in spiaggia!

Alla Gaiola si accede mediante un percorso che parte da Capo Posillipo e arriva direttamente al mare attraverso una strada lunga e stretta, percorribile solo a piedi. La discesa mette a dura prova chi non è abituato a camminare tanto, soprattutto quando bisogna affrontarla a ritroso nelle ore più calde della giornata. Per questo gli amanti del posto sanno che quando si va alla Gaiola esiste una solo regola: scendere asciutti e risalire bagnati! In questo modo il percorso si affronta con più facilità.

Lo Scoglione

Calata Ponticello a Marechiaro è un piccolo borgo di pescatori, pittoresco e grazioso, dal quale partono quotidianamente le barchette del posto per raggiungere lo Scoglione, un paradiso roccioso disteso sul verde limpido del mare, che offre la possibilità di un tuffo in un’acqua incontaminata.

E’ uno dei posti più puliti in cui fare il bagno a Napoli, poiché è appena separato dalla costa e può ospitare un numero di bagnanti limitato, cosa che lo tutela dagli assalti stagionali. Tuttavia, nei mesi più caldi è comunque molto affollato, anche perché il trasporto in barca è abbastanza economico e con pochi euro rende ancora più suggestiva la giornata di mare.

L’accesso allo scoglio è gratuito e prevede la possibilità di portare sedie e ombrelloni, anche se noi consigliamo di vivere a pieno il contatto con la natura e di sedersi direttamente sullo scoglio immergendo i piedi nell’acqua. Sarà più scomodo ma ne vale sicuramente la pena!

Meno caotica dello Scoglione, ma altrettanto spettacolare è la cosiddetta zona delle Acque minerali che si trova sempre a Marechiaro e regala la possibilità di fare un bagno in un mare pulito e circondato da un bellissimo panorama.

Bagno Elena e Bagno Sirena

Bagno Elena è un lido storico di Posillipo che sorge nella baia racchiusa tra Palazzo Donn’Anna e Palazzo Guercia. La sua struttura è pensata in modo da delineare il perimetro di due spiaggie diverse: una grande che abbraccia le esigenze di una fetta maggiore di clientela, e l’altra piccola, a dimensione familiare, ideate soprattutto per i bambini.

Il prezzo, data la zona, non è eccessivamente alto (12 euro circa) e include anche il fitto di lettino o sdraio, ragion per cui questo lido rappresenta una delle migliori soluzioni per chi desidera trascorrere una giornata di mare in una struttura attrezzata di Posillipo, senza dover necessariamente ricorrere ai complessi lussosi della zona.

Bagno Elena dispone, inoltre, di un ampio pontile in legno adibito a solarium e di due punti ristoro che sono il beach bar, posto proprio accanto alla spiaggia, e il ristorantino pensato per chi vuole concedersi una pausa pranzo raffinata e di qualità, assaggiando le specialità del luogo e la bontà del pescato fresco.

Negli anni in questo lido sono passate grandi personalità del calibro di Edouardo De Filippo e Totò, nonché scrittori di fama internazionale che ne hanno accresciuto il prestigio.

Nei pressi del Bagno Elena si trova anche il famoso complesso del Bagno Sirena che offre una spiaggia attrezzata e un solarium che ospita 500 lettini, sul quale è possibile rilassarsi prendendo il sole o leggendo un buon libro.

Il prezzo di ingresso in questo lido è leggermente più basso rispetto alla struttura precedente e il panorama è altrettanto bello, quindi costituisce una sua valida alternativa.

Rocce Verdi

Rocce verdi

E’ il luogo ideale per chi vuole concedersi il lusso di una giornata di mare in una struttura esclusiva incastonata nella splendida cornice di Posillipo. La baia delle Rocce Verdi si trova all’interno della celebre Villa Fattorusso e offre a tutti i suoi ospiti la possibilità di trascorre delle ore in pieno relax tra un tuffo nell’acqua verde del mare e una nuotata in una delle due piscine di acqua salata, entrambe costruite su un’ampia terrazza panoramica (una per adulti, l’altra per bambini).

Lo stabilimento delle Rocce Verdi accontenta anche gli amanti della tintarella poiché dispone di una struttura tufacea con lettini in riva al mare e di un giardino solarium, dal quale si può ammirare il bellissimo panorama circostante mentre si sorseggia una bibita fresca o si gusta un buon gelato. L’unica nota dolente riguarda il costo di ingresso un po’ elevato, ma il prezzo è commisurato alla bellezza del luogo ed è un fattore da considerare se si desidera trascorrere una giornata in una delle migliori strutture di Napoli.

Riva Fiorita

La bellezza di questo luogo comincia dal nome che evoca l’incanto di un incontro unico tra mare e fiori: Riva fiorita è una spiaggia di Posillipo dominata da una lussureggiante vegetazione e incastonata tra le ville e i palazzi storici della zona, tra i quali spiccano la bellissima Villa Rosebery, residenza del presidente della Repubblica, e la celebre Villa Volpicella, meglio conosciuta con il nome di “Palazzo Palladini” in virtù della notorietà della soap “Un Posto al Sole”.

La bellissima scogliera di Riva Fiorita è sempre affollata di piccole imbarcazione  e rappresenta uno dei posti più suggestivi in cui fare il bagno a Napoli. Gli abitanti del posto nutrono un amore viscerale per questo piccolo angolo di paradiso e ancora oggi ricordano i nomi delle persone che hanno contribuito a fare la storia del luogo: il mitico pescatore “Zi’ Rafele” dal quale era possibile prendere le barche a remi per fare un giro della costa, e “Giuseppone“, il proprietario dell’incantevole ristorante “Giuseppone a mare”.

Riva Fiorita si raggiunge attraversando una discesa da via Ferdinando Russo che conduce sino al mare.
Seguici anche su facebook per esser sempre aggiornato su eventi, cultura e società di Napoli: diventa fan della nostra pagina!



Comments to I posti più belli di Napoli in cui fare il bagno

  • tutt strunzat

    erica 4 luglio 2016 20:26 Rispondi
    • troppo buona

      pasquale 6 agosto 2016 9:12 Rispondi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu